Cronaca
Cronaca

L'allarme di Gattico-Veruno contro il pericolo truffe e furti in appartamento

Il Comune ha messo in guardia la popolazione.

L'allarme di Gattico-Veruno contro il pericolo truffe e furti in appartamento
Cronaca Alto Novarese, 24 Aprile 2022 ore 08:33

Dopo alcuni episodi di tentate truffe a domicilio, l'amministrazione comunale di Gattico-Veruno ha diramato un avviso alla popolazione.

L'allarme di Gattico-Veruno contro il pericolo truffe e furti in appartamento

"Attenzione! Pericolo truffe / furti in appartamento": è questo il titolo dell'avviso apparso sul portale web del Comune martedì 5 aprile, che stila una sorta di decalogo di buone norme da adottare davanti a sconosciuti sospetti che attentano alla sicurezza di abitazioni e persone. La comunicazione si chiude con i numeri da contattare in caso di necessità, quelli della polizia locale e carabinieri. In questi giorni non sono mancate in municipio le segnalazioni di cittadini su questi tentativi.

Il racconto

«Abitiamo in una casa fuori dal centro abitato - racconta un residente, che preferisce rimanere anonimo - hanno suonato al campanello, si è presentato un soggetto basso di statura con cappellino e mascherina che mi ha chiamato per cognome, chiedendo se ho un figlio e volendo fare domande, visto che ci sono stati furti in zona. Non lontano da lui era parcheggiata un'automobile di colore scuro e il tizio, stupendosi della mia reazione, mi ha apostrofato con un "Ma non mi riconosce?". Poi si è qualificato come carabiniere, estraendo un tesserino, in tutta risposta io gli ho detto che avrei chiamato i carabinieri e sono riuscito a scattare una foto alla macchina con tanto di targa evidente. Se n'è andato via come un fulmine salendo sulla macchina, guidata da un complice. Ho poi telefonato ai carabinieri della caserma gatticese, che sono usciti subito e adesso stanno facendo le giuste indagini. Ho saputo che una situazione simile è capitata a un altro residente, a cui però i malfattori hanno detto di essere "quelli dell'acqua" e di essere lì per controllare l'acqua sporca dai rubinetti. Pronti a ogni evenienza, sfruttano l'emotività della gente, ma per fortuna in questi due casi non hanno portato a termine i loro intenti».

Il sindaco Casaccio: "Questo genere di azioni non ha mai avuto crisi"

«Purtroppo questo genere di azioni non ha mai avuto crisi - commenta il sindaco Federico Casaccio - si tratta di gente furba, che fa il giro dei bar e prende informazioni sul conto di chi intende truffare. La sinergia fra Comune e forze dell'ordine rimane salda, ma rinforziamo la comunicazione informale di parenti, vicini di casa e amici verso una società sempre più serena».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter