Cronaca

Leishmaniosi canina disponibile il vaccino

Cronaca 11 Dicembre 2017 ore 08:18

Leishmaniosi canina Colpisce in Italia 1.000.000 di cani e 200 persone all’anno: sarà presto distribuito anche in Italia.

Leishmaniosi canina c’è il vaccino

Prendendo spunto da uno spunto sviluppato dallo “Sportello dei diritti” di Giovanni D’Agata ecco una notizia che farà piacere a chi possiede un cane. Dalla Spagna arriva infatti un vaccino per prevenire una patologia che secondo i dati riguarderebbe 1.000.000 di cani in Italia e che negli ultimi anni è in aumento anche in Piemonte. Sebbene sia più diffusa in Liguria, Toscana, Lazio, Campania, Basilicata, Calabria, Puglia, Molise e Abruzzo e anche nelle Isole.

La Leishmaniosi canina è una malattia che può essere mortale per i cani. Si può anche trasmettere anche agli uomini, con circa 200 casi all’anno nel nostro Paese.

Per la Leishmaniosi canina non è ancora stata trovata una cura efficace, ma è stata messa a punto la migliore misura di prevenzione: il vaccino.

Già utilizzato in undici Paesi europei, ha ampiamente confermato i risultati attesi in termini di efficacia, stimolando una risposta immunitaria specifica contro il parassita che causa la patologia.

Sarà distribuito anche in Italia

Il primo vaccino sviluppato in Spagna contro la leishmaniosi canina sarà distribuito in Europa attraverso l’accordo firmato dai laboratori che l’hanno realizzato, Leti e la multinazionale MSD Animal Health, che gestirà il marketing in Francia, Italia, Grecia e Regno Unito.

L’accordo, annunciato l’8 di dicembre, permetterà di aumentare il tasso di vaccinazione. Contribuirà non solo alla prevenzione della leishmaniosi canina a livello globale, ma anche per controllare l’incidenza di questa malattia negli esseri umani.