Minoranza all'attacco

Lido Arona resterà chiuso tutta l’estate: se ne riparla l’anno prossimo

E' stata avviata la risoluzione del contratto con la società The Beach Side

Lido Arona resterà chiuso tutta l’estate: se ne riparla l’anno prossimo
Arona, 23 Luglio 2020 ore 05:26

Il Lido resterà chiuso per tutta l’estate: se ne riparla nel 2021. E’ stata avviata da parte del comune la risoluzione contrattuale con i vincitori del bando, la The Beach Side s.r.l.

Risoluzione contrattuale

L’amministrazione infatti precisa che <il servizio oggetto della concessione è da considerarsi, a tutti gli effetti, “servizio pubblico” e quindi per nessuna ragione può essere sospeso o abbandonato, se non per cause di forza maggiore. E’ comunque fatto obbligo al Concessionario di comunicare tempestivamente i casi fortuiti o di forza maggiore che rendono incomplete o impossibili le prestazioni. L’Amministrazione si riserva di valutare l’effettiva sussistenza di tali cause e di richiedere l’eventuale risarcimento di tutti i danni conseguenti all’immotivata interruzione del servizio. Gli orari di apertura dello stabilimento solare/balneare saranno stabiliti e disciplinati da apposita ordinanza sindacale. Il periodo annuo minimo di apertura dell’area dovrà essere di 180 giorni (da aprile a settembre>.

A questo punto la società sarebbe venuta meno ai suoi obblighi ma non solo: ci sarebbero anche delle sanzioni non pagate stando alla delibera di giunta nonché opere abusive.

Minoranza all’attacco

Lido chiuso dunque e minoranza all’attacco: oltre ai vari candidati sindaci che puntato il dito su quella che è sicuramente una sconfitta per la città, anche il consigliere del Partito democratico Alessandro Travaini dice la sua sulla questione: <La rinascita del Lido doveva essere il fiore all’occhiello di Gusmeroli, ma oggi è nelle stesse condizioni del 2010. Non è il solo problema rimasto tale: gli effetti collaterali della Movida, la scarsa qualità del turismo, la carenza dei posti auto>.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità