Lo sfogo di una benzinaia: “in internet video sul come scassinare un distributore”

Lo sfogo di una benzinaia: “in internet video sul come scassinare un distributore”
Cronaca 06 Giugno 2015 ore 08:12

NOVARA - «Sono Emma Botturi, ho 32 anni e da quasi 10 gestisco l’attività famigliare, un distributore di carburante che ha sede in corso Vercelli. In questi ultimi tempi sono amareggiata da quanto vedo accadere intorno a me, con episodi di furti al mio distributore e a quelli di altri colleghi».

Delusa, soprattutto, dal fatto di aver trovato in internet video che insegnano come scassinare i distributori. «Lo scorso 13 maggio – spiega – la mia ditta ha subito un furto con scasso. In 47 anni di attività non abbiamo mai avuto un danneggiamento di questo tipo. Furti, a dire il vero furtarelli, sì: occasioni in cui hanno aperto l’ingresso dei locali, ma non come quello di maggio. Una situazione che mi ha colpito molto, a tal punto che mi son messa a cercare in internet ‘furto con scasso’. E proprio nel web ho trovato qualcosa che mi ha lasciato di stucco. Si trovano alcuni video che mostrano, in maniera dettagliata, come derubare un distributore di carburante, andando a colpire gente che lavora onestamente 12 ore al giorno. Sono a volte video di realtà di vigilanza, che li propongono probabilmente per pubblicizzarsi, ma così si mostra a un possibile ladro come fare. Nel trovare questi filmati, mi sono messa le mani nei capelli. Ovvio che poi si moltiplichino gli episodi di furti di questa tipologia ai danni della categoria».

Botturi non si sente più sicura nello svolgimento del suo lavoro. Chiede maggiore sicurezza, con controlli e ogni altro possibile sistema che possa evitare spiacevoli sorprese. Ironico, il suo sfogo finale: «da domani penso di prepararmi, andando al lavoro non più in divisa, come vuole la mia compagnia, ma con l’elmetto e il fucile».

mo.c.


NOVARA - «Sono Emma Botturi, ho 32 anni e da quasi 10 gestisco l’attività famigliare, un distributore di carburante che ha sede in corso Vercelli. In questi ultimi tempi sono amareggiata da quanto vedo accadere intorno a me, con episodi di furti al mio distributore e a quelli di altri colleghi».

Delusa, soprattutto, dal fatto di aver trovato in internet video che insegnano come scassinare i distributori. «Lo scorso 13 maggio – spiega – la mia ditta ha subito un furto con scasso. In 47 anni di attività non abbiamo mai avuto un danneggiamento di questo tipo. Furti, a dire il vero furtarelli, sì: occasioni in cui hanno aperto l’ingresso dei locali, ma non come quello di maggio. Una situazione che mi ha colpito molto, a tal punto che mi son messa a cercare in internet ‘furto con scasso’. E proprio nel web ho trovato qualcosa che mi ha lasciato di stucco. Si trovano alcuni video che mostrano, in maniera dettagliata, come derubare un distributore di carburante, andando a colpire gente che lavora onestamente 12 ore al giorno. Sono a volte video di realtà di vigilanza, che li propongono probabilmente per pubblicizzarsi, ma così si mostra a un possibile ladro come fare. Nel trovare questi filmati, mi sono messa le mani nei capelli. Ovvio che poi si moltiplichino gli episodi di furti di questa tipologia ai danni della categoria».

Botturi non si sente più sicura nello svolgimento del suo lavoro. Chiede maggiore sicurezza, con controlli e ogni altro possibile sistema che possa evitare spiacevoli sorprese. Ironico, il suo sfogo finale: «da domani penso di prepararmi, andando al lavoro non più in divisa, come vuole la mia compagnia, ma con l’elmetto e il fucile».

mo.c.