Cronaca

Madre e figlio in manette: ubriachi in un bar, se la prendono con i carabinieri

Madre e figlio in manette: ubriachi in un bar, se la prendono con i carabinieri
Cronaca 14 Dicembre 2015 ore 18:52

TRECATE, 14 DIC – Già in visibile stato di ebbrezza alcolica decidono di entrare in un bar di Trecate, nel Novarese, per sedersi e chiedere ancora bevande alcoliche da bere.

Una volta entrati nel locale, però, i due, madre e figlio di origine sudamericana, regolari in Italia, iniziano a litigare tra loro. Quando poi i titolari cercano di farli uscire dal bar, perché diventati molesti e perché non vogliono versare da bere a due soggetti già ubriachi, i due reagiscono in malo modo, opponendosi alla ‘cacciata’. A quel punto, gli avventori, vedendo quanto sta accadendo, danno l’allarme e chiamano i Carabinieri.

Sul posto arrivano così i militari del Nucleo operativo e radiomobile. Nel frattempo la donna, a quanto risulta la più aggressiva e la più restia a farsi cacciare dal locale, nella colluttazione ha strappato una collanina al titolare. I Carabinieri bloccano i due, che, però, reagiscono con forza. La donna, messa nell’auto dei militari, se la prende anche con la stessa vettura, che prende a calci, danneggiando lo specchietto.

Madre e figlio vengono così arrestati. Il giovane per resistenza a pubblico ufficiale, la donna anche per rapina e danneggiamento aggravato. Martedì, in Tribunale a Novara, è attesa la direttissima.

Monica Curino


TRECATE – Già in visibile stato di ebbrezza alcolica decidono di entrare in un bar di Trecate, nel Novarese, per sedersi e chiedere ancora bevande alcoliche da bere.

Una volta entrati nel locale, però, i due, madre e figlio di origine sudamericana, regolari in Italia, iniziano a litigare tra loro. Quando poi i titolari cercano di farli uscire dal bar, perché diventati molesti e perché non vogliono versare da bere a due soggetti già ubriachi, i due reagiscono in malo modo, opponendosi alla ‘cacciata’. A quel punto, gli avventori, vedendo quanto sta accadendo, danno l’allarme e chiamano i Carabinieri.

Sul posto arrivano così i militari del Nucleo operativo e radiomobile. Nel frattempo la donna, a quanto risulta la più aggressiva e la più restia a farsi cacciare dal locale, nella colluttazione ha strappato una collanina al titolare. I Carabinieri bloccano i due, che, però, reagiscono con forza. La donna, messa nell’auto dei militari, se la prende anche con la stessa vettura, che prende a calci, danneggiando lo specchietto.

Madre e figlio vengono così arrestati. Il giovane per resistenza a pubblico ufficiale, la donna anche per rapina e danneggiamento aggravato. Martedì, in Tribunale a Novara, è attesa la direttissima.

Monica Curino