Val di Susa

Manifestazione No Tav: bombe carta e sassi, due gli agenti feriti

Le forze dell'ordine hanno risposto con il lancio di lacrimogeni.

Manifestazione No Tav: bombe carta e sassi, due gli agenti feriti
Cronaca 14 Dicembre 2020 ore 11:05

In centinaia si sono uniti per protestare contro l’allargamento del cantiere per l’alta velocità. Gli agenti hanno risposto al lancio di pietre, bombe carta e petardi con i lacrimogeni. Lo riportano i colleghi di primatorino.it

Protesta No Tav: due agenti feriti

Erano circa 250 gli attivisti, incappucciati, che nella giornata di ieri – domenica 13 dicembre 2020 – hanno lanciato bombe carta, sassi e petardi contro le forze dell’ordine ferendo un agente di polizia e un militare della guardia di finanza. Dopo aver percorso sentieri di montagna, i manifestanti hanno attaccato polizia, carabinieri e guardia di finanza dal basso e dall’alto per raggiungere il cantiere della Torino-Lione, allargato per i lavori della nuova linea ad alta velocità.

Lacrimogeni

In tutta risposta gli agenti hanno risposto con lanci di lacrimogeni, il gruppo si è quindi sciolto e gli attivisti si sono sparpagliati lungo vari sentieri di montagna.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità