Novità

Medici volontari allo stadio di Varallo per i tamponi rapidi

I dottori effettueranno le analisi sui loro pazienti che ne avranno bisogno

Medici volontari allo stadio di Varallo per i tamponi rapidi
Cronaca Arona, 08 Dicembre 2020 ore 07:00

Medici volontari al centro del progetto promosso proprio in questi giorni in collaborazione con Protezione civile, Asl e Comune per effettuare tamponi rapidi.

Medici volontari sotto al tendone del campo sportivo

E’ grazie a un gruppo molto ampio di volontari, composto da medici e da operatori della Protezione civile, che domani prenderà forma un innovativo servizio di tamponi rapidi per i residenti della zona di Varallo Pombia e del circondario. Martedì 1° dicembre la squadra di Protezione civile “Varallo Pombia 98” ha allestito un tendone e un gazebo di fronte all’impianto sportivo comunale di via Leonardo Da Vinci. A partire da mercoledì 9 dicembre i volontari presteranno servizio a turno per dare supporto al team di medici di base del territorio che hanno promosso il progetto con l’idea di offrire tamponi rapidi ai pazienti che hanno in cura. Si tratta di 9 professionisti che esercitano a Varallo, Pombia, Castelletto Ticino, Borgo Ticino e Divignano.

Saranno i dottori a prenotare i tamponi rapidi per i propri pazienti

“Il progetto che abbiamo sviluppato con la collaborazione del Comune, della Protezione civile e dell’Asl – dice il dottor Giorgio Barberi – è nato con l’obiettivo di sgravare gli ospedali e il Sisp degli impegni che questa pandemia comporta e di offrire un servizio al nostro territorio. Hanno aderito, oltre a me, i dottori Agnese D’Abrosca, Silvia Bernascone, Narciso Brunoni, Santino Magnaghi, Roberto Lazzarini, Paolo Sibilia, Gaetano Però e Alessandro Pezzolato. Saremo noi medici a stabilire se un tampone rapido andrà prenotato, secondo le norme del Governo. E quindi per il momento potranno essere fatti per gli asintomatici al decimo giorno di quarantena. Stiamo cercando di ottenere i permessi per estendere il servizio anche ai tamponi molecolari e a uno spettro più ampio di emergenze, ma si vedrà strada facendo. Ci organizzeremo in turni, in modo tale che possano essere presenti sotto ai tendoni due medici alla volta”.

Coinvolti il Comune, l’Asl e la Protezione civile

Il servizio partirà mercoledì 9 dicembre e sarà proposto su un calendario di due giorni a settimana che cambieranno in modo alternato. Se la prima settimana i tamponi verranno effettuati il mercoledì e il venerdì, in quella successiva i medici saranno sotto ai tendoni il martedì e il giovedì.
Il sindaco Alberto Pilone è tra i più entusiasti per la novità. “Ci siamo accordati con la dottoressa Arabella Fontana dell’Asl – spiega il primo cittadino – e abbiamo sostenuto al meglio delle nostre possibilità un servizio che in questo periodo di grave crisi può essere molto utile ai cittadini. Per questo abbiamo messo a disposizione lo stadio e gli impianti interni, oltre al parcheggio dove si trovano ora i tendoni. Un grande grazie va ai medici della zona e ai nostri volontari”. La Protezione civile garantirà la presenza all’impianto di 7 o 8 volontari per turno. “Per noi questo è un impegno importante – dice il capogruppo di Varallo Pombia 98 Vittorino Degiorgi – daremo tutto il supporto possibile ai medici mettendo a disposizione i nostri mezzi e i nostri operatori per trasportare i tamponi al laboratorio di Borgomanero e per gli aspetti logistici”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità