Migranti, assegnato l’appalto milionario

Migranti, assegnato  l’appalto milionario
Cronaca 25 Aprile 2015 ore 14:44

NOVARA – Mentre si prevedono nuovi arrivi di migranti (anche) nel Novarese, la Prefettura ha concluso le operazioni relative alla “procedura di gara per l’affidamento del servizio per la gestione di accoglienza dei cittadini stranieri e gestione dei servizi connessi Lotto 1 (capoluogo, per €. 1.925.000 euro) e Lotto 2 (provincia, per €. 1.809.500 euro) indetta con bando pubblicato in data 20 febbraio 2015”, scaduto il 25 marzo.

NOVARA – Mentre si prevedono nuovi arrivi di migranti (anche) nel Novarese, la Prefettura ha concluso le operazioni relative alla “procedura di gara per l’affidamento del servizio per la gestione di accoglienza dei cittadini stranieri e gestione dei servizi connessi Lotto 1 (capoluogo, per €. 1.925.000 euro) e Lotto 2 (provincia, per €. 1.809.500 euro) indetta con bando pubblicato in data 20 febbraio 2015”, scaduto il 25 marzo.

La graduatoria formulata sulla base dell’offerta economicamente più vantaggiosa relativamente al 1° lotto, a livello di punteggio totale, vede in vetta la societá cooperativa sociale Integra di Torino (98,80), seguita da “Educamondo societá cooperativa sociale” di Torino- “Pollicino societá cooperativa sociale” di Ivrea (96,36) e dalla Immobiliare Lisanza srl di Novara (40,20).

Per quanto riguarda il 2° lotto in testa “Leone rosso societá cooperativa sociale” di Aosta (100), davanti a Agathon srl di Prunetto (Cuneo)-Versoprobo scs di Vercelli (53,20) e alla societá cooperativa sociale Integra di Torino (50,40). Il numero dei posti di accoglienza assegnati alle singole strutture è subordinato – precisa la Prefettura – «alle verifiche sulle strutture proposte». A giorni la definitiva assegnazione dell’appalto, che scadrà a fine anno. In totale è rivolto all’accoglienza di 388 richiedenti asilo, ma come detto sono in continuo aumento. Probabile che la Prefettura, mediante forse apposito “avviso”, sarà costretta ad una sorta di integrazione per far via via fronte alla situazione.

p.v.