Cronaca

Migranti, nel Novarese sono oltre 700

Migranti, nel Novarese sono oltre 700
Cronaca 15 Ottobre 2015 ore 03:23

NOVARA - Migranti, la Regione vuole centri si accoglienza “strutturali”, cioè fissi, duraturi, alla luce delle attuali 6500 presenze destinate però a crescere. E’ impegnata così di conseguenza, e l’altro giorno il competente assessore, Monica Cerutti, ha fatto il punto. «Settimo Torinese e Castello di Annone (nell’Astigiano, ndr) saranno in prospettiva i due centri di prima accoglienza del Piemonte. Una scelta avanzata dalla Regione - ha spiegato - che dovrebbe essere assunta dal Ministero degli Interni».   

I numeri: i migranti presenti in Piemonte al 5 ottobre erano 6.489 ripartiti tra le province in questo modo: 2.271 in provincia di Torino, 837 in quella di Alessandria, 511 in quella di Asti, 384 in quella di Biella, 1.026 in quella di Cuneo, 716 in quella di Novara, 333 nel Vco e 411 nel Vercellese. 

p.v.

leggi l’articolo integrale sul Corriere di Novara di giovedì 15 ottobre

NOVARA - Migranti, la Regione vuole centri si accoglienza “strutturali”, cioè fissi, duraturi, alla luce delle attuali 6500 presenze destinate però a crescere. E’ impegnata così di conseguenza, e l’altro giorno il competente assessore, Monica Cerutti, ha fatto il punto. «Settimo Torinese e Castello di Annone (nell’Astigiano, ndr) saranno in prospettiva i due centri di prima accoglienza del Piemonte. Una scelta avanzata dalla Regione - ha spiegato - che dovrebbe essere assunta dal Ministero degli Interni».   

I numeri: i migranti presenti in Piemonte al 5 ottobre erano 6.489 ripartiti tra le province in questo modo: 2.271 in provincia di Torino, 837 in quella di Alessandria, 511 in quella di Asti, 384 in quella di Biella, 1.026 in quella di Cuneo, 716 in quella di Novara, 333 nel Vco e 411 nel Vercellese. 

p.v.

leggi l’articolo integrale sul Corriere di Novara di giovedì 15 ottobre