Militari sventano gesto disperato di una giovane ventenne

Militari sventano gesto disperato di una giovane ventenne
Cronaca 23 Giugno 2015 ore 16:37

BORGO TICINO – I militari della compagnia di Arona, nel Novarese, hanno sventato il gesto disperato di una giovane di Borgo Ticino.

La ragazza, poco più che ventenne, durante una lite con la madre, improvvisamente, si è portata sul balcone di casa, minacciando di gettarsi e, per far capire che non stava scherzando, pare abbia anche sporto le gambe nel vuoto. E’ successo nel tardo pomeriggio di lunedì 22 giugno. Alla madre non è rimasto altro che chiamare i carabinieri. Sul posto i militari del Nucleo operativo radiomobile, che, dapprima parlando con la ragazza, quindi afferrandola proprio, l’hanno tolta dal balcone e portata in ospedale a Borgomanero, per accertamenti.

mo.c.


BORGO TICINO – I militari della compagnia di Arona, nel Novarese, hanno sventato il gesto disperato di una giovane di Borgo Ticino.

La ragazza, poco più che ventenne, durante una lite con la madre, improvvisamente, si è portata sul balcone di casa, minacciando di gettarsi e, per far capire che non stava scherzando, pare abbia anche sporto le gambe nel vuoto. E’ successo nel tardo pomeriggio di lunedì 22 giugno. Alla madre non è rimasto altro che chiamare i carabinieri. Sul posto i militari del Nucleo operativo radiomobile, che, dapprima parlando con la ragazza, quindi afferrandola proprio, l’hanno tolta dal balcone e portata in ospedale a Borgomanero, per accertamenti.

mo.c.