Cronaca

Miriade di palloncini in cielo per ricordare Morgana

Miriade di palloncini in cielo per ricordare Morgana
Cronaca 11 Gennaio 2016 ore 01:59

CERANO - La chiesa parrocchiale quasi non è riuscita a contenere la folla di ceranesi che, nel pomeriggio del 9 gennaio, si è radunata per dare l’ultimo saluto a Morgana Bonotti, la tredicenne prematuramente scomparsa nella serata di giovedì scorso a causa di un male che l’aveva colpita circa nove mesi fa senza lasciarle scampo.

Una cerimonia commossa e composta, organizzata dai ragazzi dell’Oratorio parrocchiale e dai compagni della III° B della Scuola secondaria di primo grado “Ramati” del locale Istituto comprensivo, concelebrata da don Nicola Salsa (ex-coadiutore della Parrocchia, che aveva conosciuto Morgana Bonotti in Oratorio e che, nel periodo della malattia, è stato vicino fino all’ultimo alla bambina e alla sua famiglia), il parroco don Francesco Gagliazzi e il responsabile dell’Oratorio don Mauro Baldi.

Una cerimonia che ha visto congiungersi scelte, gesti e coincidenze per esprimere una sentita vicinanza al papà Angelo, alla mamma Loredana Casale, al fratello maggiore Andrea e a tutti i famigliari e per dare un senso all’estremo saluto.

«Nel 2014 - ha ricordato in apertura della messa don Nicola - Morgana aveva partecipato al nostro campo scuola. Guardando le foto di quella vacanza e parlando con i ragazzi sono riuscito a ricostruire la data di un giorno che era stato particolare, quella del 7 luglio. Scegliendo le letture della cerimonia ho voluto verificare il Vangelo di questo giorno e - credetemi - ho trovato il messaggio perfetto per questo momento».

Al termine delle esequie un commovente lancio in cielo di palloncini bianchi.

Lalla Negri

leggi il servizio sul Corriere di Novara di lunedì 11 gennaio

CERANO - La chiesa parrocchiale quasi non è riuscita a contenere la folla di ceranesi che, nel pomeriggio del 9 gennaio, si è radunata per dare l’ultimo saluto a Morgana Bonotti, la tredicenne prematuramente scomparsa nella serata di giovedì scorso a causa di un male che l’aveva colpita circa nove mesi fa senza lasciarle scampo.

Una cerimonia commossa e composta, organizzata dai ragazzi dell’Oratorio parrocchiale e dai compagni della III° B della Scuola secondaria di primo grado “Ramati” del locale Istituto comprensivo, concelebrata da don Nicola Salsa (ex-coadiutore della Parrocchia, che aveva conosciuto Morgana Bonotti in Oratorio e che, nel periodo della malattia, è stato vicino fino all’ultimo alla bambina e alla sua famiglia), il parroco don Francesco Gagliazzi e il responsabile dell’Oratorio don Mauro Baldi.

Una cerimonia che ha visto congiungersi scelte, gesti e coincidenze per esprimere una sentita vicinanza al papà Angelo, alla mamma Loredana Casale, al fratello maggiore Andrea e a tutti i famigliari e per dare un senso all’estremo saluto.

«Nel 2014 - ha ricordato in apertura della messa don Nicola - Morgana aveva partecipato al nostro campo scuola. Guardando le foto di quella vacanza e parlando con i ragazzi sono riuscito a ricostruire la data di un giorno che era stato particolare, quella del 7 luglio. Scegliendo le letture della cerimonia ho voluto verificare il Vangelo di questo giorno e - credetemi - ho trovato il messaggio perfetto per questo momento».

Al termine delle esequie un commovente lancio in cielo di palloncini bianchi.

Lalla Negri

leggi il servizio sul Corriere di Novara di lunedì 11 gennaio

Seguici sui nostri canali