Il caso

Muore a 50 anni due settimane dopo il vaccino: indagini ad Arona

Non è stata dimostrata alcuna correlazione con il vaccino, ma è necessario un controllo per conoscere la verità

Muore a 50 anni due settimane dopo il vaccino: indagini ad Arona
Cronaca Arona, 19 Giugno 2021 ore 07:00

Muore a 50 anni due settimane dopo il vaccino. Anche sul secondo episodio poco chiaro avvenuto al PalaGreen è in corso un'indagine.

Muore a 50 anni 15 giorni dopo il vaccino

Non è stata dimostrata alcuna correlazione con l'inoculazione del vaccino, questo è da sottolineare, ma anche sul secondo episodio poco chiaro avvenuto nel giro di breve tempo al PalaGreen è in corso un'indagine della Procura. Il lesiano Massimiliano Marcacci, originario della zona di Saronno, è morto nella mattina di lunedì 14 giugno, due settimane dopo il 30 maggio quando ha ricevuto l'iniezione di Pfizer al PalaGreen di via Monte Zeda, ad Arona. Nello stesso giorno era stato vaccinato anche l'aronese Andrea Pirali, 52 anni, che si era sentito male ed era morto 40 minuti dopo aver ricevuto la dose di Pfizer.

Lutto per un papà affettuoso

"Era un papà affettuosissimo", così viene ricordato da chi l’ha conosciuto. Con la moglie, che ha giocato ad alti livelli a pallavolo alla Pavic di Romagnano e nell'Arona, tra poco più di un mese, il 23 luglio, avrebbe festeggiato il decimo anniversario di matrimonio. L'uomo dopo aver conseguito la maturità scientifica s’era laureato in Economia e Commercio all’università dell’Insubria per poi iniziare la professione di agente di commercio.

Controlli dei Nas in attesa dell'autopsia

Sulla vicenda indaga la Procura di Verbania. Il procuratore Niccolò Mezzina ha aperto un fascicolo e ha chiesto ai Nas di condurre un controllo alla struttura vaccinale aronese. Nei giorni scorsi i militari hanno quindi provveduto a farsi consegnare tutti i documenti relativi alla vaccinazione. L'Asl di Novara ha promesso la massima collaborazione sul caso, ma come nel caso di Pirali, anche in questa vicenda sarà fondamentale per giungere alla verità il risultato dell'autopsia, disposta nei giorni scorsi.