Cronaca

Muore a 57 anni il brigadiere capo Giancarlo Cabiati

Muore a 57 anni il brigadiere capo Giancarlo Cabiati
Cronaca 18 Gennaio 2016 ore 08:34

NOVARA - Grande cordoglio, al comando provinciale dei Carabinieri e in tutta Novara, dove era molto conosciuto, per la scomparsa del brigadiere capo Giancarlo Cabiati, 57 anni, deceduto domenica 17 gennaio in ospedale dopo una lunga malattia.

Originario della Valsesia, precisamente di Varallo, il militare era da 30 anni a Novara, al servizio del Nucleo investigativo, dove è stato sempre apprezzato da tutti i colleghi, così come dall’intero comando, per la sua grande cordialità.

Residente alla Bicocca con la famiglia, era molto attivo nel mondo del volontariato. Spesso era a disposizione della parrocchia in molteplici ruoli, soprattutto come cuoco e per qualsiasi altra cosa occorresse. La malattia l’ha colpito circa un anno fa. Cabiati ha lottato a lungo contro il male, sino a ieri, quando il suo cuore, purtroppo, ha cessato di battere.

Lascia la moglie Patrizia e due figli, Giulia di 20 anni e Riccardo di 25. La camera ardente è allestita in ospedale.

Il rosario si terrà lunedì 18 gennaio, nella chiesa parrocchiale della Bicocca. I funerali sono invece in programma martedì 19, alle 15,30, sempre nella chiesa di S. Maria del quartiere novarese.

mo.c.


NOVARA - Grande cordoglio, al comando provinciale dei Carabinieri e in tutta Novara, dove era molto conosciuto, per la scomparsa del brigadiere capo Giancarlo Cabiati, 57 anni, deceduto domenica 17 gennaio in ospedale dopo una lunga malattia.

Originario della Valsesia, precisamente di Varallo, il militare era da 30 anni a Novara, al servizio del Nucleo investigativo, dove è stato sempre apprezzato da tutti i colleghi, così come dall’intero comando, per la sua grande cordialità.

Residente alla Bicocca con la famiglia, era molto attivo nel mondo del volontariato. Spesso era a disposizione della parrocchia in molteplici ruoli, soprattutto come cuoco e per qualsiasi altra cosa occorresse. La malattia l’ha colpito circa un anno fa. Cabiati ha lottato a lungo contro il male, sino a ieri, quando il suo cuore, purtroppo, ha cessato di battere.

Lascia la moglie Patrizia e due figli, Giulia di 20 anni e Riccardo di 25. La camera ardente è allestita in ospedale.

Il rosario si terrà lunedì 18 gennaio, nella chiesa parrocchiale della Bicocca. I funerali sono invece in programma martedì 19, alle 15,30, sempre nella chiesa di S. Maria del quartiere novarese.

mo.c.


 

INFORMAZIONE PUBBLICITARIA

Seguici sui nostri canali