Agrate Conturbia

Naturopata novarese shock “Non ricevo chi fa il vaccino: siete contagiosi”

"Coloro che faranno il vaccino devono calcolare 42 giorni di quarantena prima di poter avere un appuntamento".

Naturopata novarese shock “Non ricevo chi fa il vaccino: siete contagiosi”
Cronaca Arona, 05 Gennaio 2021 ore 15:27

Sta facendo molto discutere un post sulla pagina facebook della “Dottoressa Donatella Ferrari”.

Massofisioterapista e naturopata

La donna di Agrate Conturbia (QUI LA SUA PAGINA SOCIAL) dichiara che non riceverà nel suo studio di Castelletto Ticino coloro che faranno il vaccino Covid in quanto contagiosi per 42 giorni.

Ecco il post incriminato

Voglio ricordare a tutti i miei pazienti che: da oggi ogni appuntamento preso presso il mio studio sarà accompagnato da una vostra dichiarazione firmata che non avete ricevuto il vaccino Covid 19. Coloro che faranno il vaccino devono calcolare 42 giorni di quarantena prima di poter avere un appuntamento.
Non farò nessuna eccezione né in studio né a domicilio.
Mi scuso anticipatamente ma questo è estremamente necessario sia per me che per tutti i miei pazienti che non intendono vaccinarsi.
Ricordo che chi farà il vaccino Covid 19 è contagioso per 42 giorni dalla prima somministrazione”.

Alle varie critiche che le stanno piovendo addosso risponde:


Il commento dell’assessore regionale Matteo Marnati

“Se non è un fake sarebbero dichiarazioni gravi, in un momento così delicato, e profondamente lesive per tutte quelle persone che hanno perso la vita per colpa di questo virus e per tutti quelli che, per la pandemia, stanno soffrendo”. Così l’assessore regionale alla Ricerca applicata Covid, Matteo Marnati, commenta il post che sarebbe stato affidato ai social, e che in breve ha fatto il giro della rete, da una dottoressa e naturopata che opera in provincia di Novara, con il quale avrebbe dichiarato di non ricevere pazienti che si siano vaccinati contro il Covid. “Il vaccino è sicuro – aggiunge Marnati – e la campagna prosegue con ritmi sempre più serrati. Per ora è la miglior arma a nostra disposizione per poter combattere e debellare questo virus”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità