Negozio di parrucchiere preso di mira in corso Trieste: vetrina danneggiata

Negozio di parrucchiere preso di mira in corso Trieste: vetrina danneggiata
17 Gennaio 2015 ore 11:51

NOVARA – Pessima sorpresa, giovedì mattina 16 gennaio, al momento della riapertura della normale attività, per le due titolari di un negozio di parrucchieri per uomo e per donna di corso Trieste, proprio di fronte al Mareschi Palace Hotel.

La vetrina del negozio presentava, infatti, tre, quattro fori, di diversi centimetri di diametro. Due sul lato destro, guardando il parrucchiere dall’esterno, e uno sul lato sinistro, di dimensioni più ampie degli altri. I primi ad altezza uomo, quello più grosso, invece, in una zona più bassa della vetrina. Un danneggiamento perpetrato sicuramente dopo la chiusura del negozio o, comunque, in orario serale-notturno, visto che, giovedì sera, alla chiusura dell’attività, poco prima delle 20, nulla era successo.

NOVARA – Pessima sorpresa, giovedì mattina 16 gennaio, al momento della riapertura della normale attività, per le due titolari di un negozio di parrucchieri per uomo e per donna di corso Trieste, proprio di fronte al Mareschi Palace Hotel.

La vetrina del negozio presentava, infatti, tre, quattro fori, di diversi centimetri di diametro. Due sul lato destro, guardando il parrucchiere dall’esterno, e uno sul lato sinistro, di dimensioni più ampie degli altri. I primi ad altezza uomo, quello più grosso, invece, in una zona più bassa della vetrina. Un danneggiamento perpetrato sicuramente dopo la chiusura del negozio o, comunque, in orario serale-notturno, visto che, giovedì sera, alla chiusura dell’attività, poco prima delle 20, nulla era successo.

All’interno le schegge del vetro sono giunte anche oltre il bancone che c’è poco distante dall’ingresso. Non è ancora chiaro cosa possa aver determinato il danno alla vetrina, se un sasso, se un martello o se un altro corpo contundente o altro oggetto. Quasi sicuramente potrebbe trattarsi di un atto vandalico.

Alle due titolari non è rimasto altro, appena chiusa l’attività, che denunciare l’accaduto ai carabinieri.

mo.c.

 

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità