Cronaca
Sicurezza

Norme anti-incendio: interventi per 205mila euro al Bellini

100.000 euro finanziati dal Miur ed 105.000 euro a carico della Provincia

Norme anti-incendio: interventi per 205mila euro al Bellini
Cronaca Novara, 05 Luglio 2020 ore 05:00

Risale allo scorso 1° gennaio la pubblicazione da parte del Ministero Istruzione, Università e Ricerca della concessione di contributi per gli Enti locali finalizzati all’adeguamento alla normativa antincendio degli edifici pubblici adibiti a uso scolastico.

Norme anti-incendio

"Come abbiamo già avuto modo di evidenziare in altre sedi e in altre occasioni – ricorda il consigliere delegato all’Edilizia scolastica Andrea Crivelli – la Provincia ha promosso, insieme con altre opere ritenute strategiche per le esigenze del nostro territorio, anche la richiesta di intervento per l’edificio che ospita il Liceo delle Scienze umane “Contessa Tornielli Bellini” e il distaccamento del Liceo “Carlo Alberto” di Novara con l’obiettivo di raggiungere il completo adeguamento alla normativa antincendio. In aprile sono state approvate le graduatorie regionali per l’adeguamento degli edifici scolastici alla normativa antincendio, tra i quali rientra anche il nostro Liceo delle Scienze umane per un importo complessivo pari ad 205.000 euro, dei quali 100.000 euro finanziati dal Miur ed 105.000 euro a carico della Provincia".

Gli interventi

"Dal momento che si è già provveduto alla realizzazione e all’adeguamento dell’impianto Evac e delle luci di emergenza, abbiamo deciso di procedere al necessario completamento degli adeguamenti che comprendono la realizzazione nuova rete idranti con relativi idranti, le compartimentazioni varie EI 120 e la verifica e sostituzione maniglioni antipanico non conformi. Questa serie di interventi, tutti individuati nello studio di fattibilità, sono quelli necessari per la presentazione della Scia antincendio e comprendono, tra l’altro, la certificazione dei materiali esistenti ai fini della reazione e resistenza al
fuoco compreso il prelievo di campioni, la relativa analisi ed eventuali studi di tipo analitico per la finale definizione delle classi di reazione/ resistenza al fuoco dei componenti e materiali, in particolare controsoffitti e pavimenti. A ciò – prosegue il consigliere – si aggiungono la fornitura e posa in opera di maniglione antipanico, la formazione in opera di parete o cassonetto di protezioni
tubazioni o pilastri con caratteristiche EI 120, le porte di piano comprensiva di portale in esecuzione EI 60, la fornitura e posa in opera di rete idrante, l’impiantistica elettrica necessaria a dare completezza funzionale e tecnica quale l’adeguamento di quadri esistenti qualora la normativa tecnica lo consenta oppure la fornitura e la nuova posa nei casi necessari e tutte le certificazioni
necessarie complete e allegate di certificati dei materiali. Si tratta – conclude il consigliere – di uno degli ultimi interventi di completamento di opere avviate negli anni scorsi sul modello dei dodici istituti di proprietà della Provincia, sui quali si sta già lavorando dall’anno scorso per arrivare alla presentazione della Scia anti-incendio. Questo insieme di opere rappresenta un passo decisamente
importante e concreto a favore del mondo scolastico della città di Novara".

Da parte del Dirigente scolastico del Liceo novarese Maria Motta viene espressa "grande soddisfazione per un risultato che la nostra scuola attendeva da anni e che è finalmente arrivato.
Grazie a questi interventi – rimarca la professoressa Motta – si verificherà infatti un sensibile alleggerimento degli oneri destinati a provvedimenti gestionali sostitutivi e all’apposita formazione del personale delle quali fino a questo momento l’Istituto doveva farsi carico, con una conseguente disponibilità di risorse".

Seguici sui nostri canali