«Nostra sorella manca da casa da domenica»

«Nostra sorella manca da casa da domenica»
Cronaca 12 Marzo 2015 ore 14:29

CERANO – «Facciamo un appello a chiunque conosca mia sorella: da domenica non abbiamo più sue notizie e stiamo vivendo ore di angoscia». A parlare è una delle due sorelle di Giusy Tripolone , la trentaduenne ceranese residente in via Moro scomparsa ormai da quattro giorni. «L’ultima volta che l’ho sentita – ha raccontato Veronica Tripolone, che vive a Rimini – è stato alle 9.53 dell’8 marzo per farle gli auguri in occasione della Festa della donna. Da quel momento in poi il suo telefono ha suonato a vuoto e dalla mattinata di oggi (ieri, mercoledì 11 marzo, per chi legge, ndr) risulta spento. Mia sorella Amelia, che vive invece a Vigevano, si è recata a casa di Giusy subito dopo che non era stato più possibile avere sue notizie, pensando a un malore. In casa, però, non c’era nessuno. Sempre ieri Amelia, visto che dal momento della scomparsa di nostra sorella erano ormai passate le 48 ore, ha presentato regolare denuncia ai Carabinieri della Stazione di Trecate, da parte dei quali sono in corso le ricerche, che hanno effettuato un sopralluogo in casa di Giusy».
Tra i famigliari della donna scomparsa, che aveva lavorato a Novara come barista, la preoccupazione è davvero grande, «anche perché – ha detto infine Veronica Tripolone, che ha tra l’altro già contattato anche la trasmissione televisiva “Chi l’ha visto?”, oltre ad aver diffuso la foto della sorella sul web – Giusy si trova in uno stato di salute piuttosto cagionevole e delicato. Preghiamo chiunque abbia sue notizie di farcele avere al più presto».

l.n.

CERANO – «Facciamo un appello a chiunque conosca mia sorella: da domenica non abbiamo più sue notizie e stiamo vivendo ore di angoscia». A parlare è una delle due sorelle di Giusy Tripolone , la trentaduenne ceranese residente in via Moro scomparsa ormai da quattro giorni. «L’ultima volta che l’ho sentita – ha raccontato Veronica Tripolone, che vive a Rimini – è stato alle 9.53 dell’8 marzo per farle gli auguri in occasione della Festa della donna. Da quel momento in poi il suo telefono ha suonato a vuoto e dalla mattinata di oggi (ieri, mercoledì 11 marzo, per chi legge, ndr) risulta spento. Mia sorella Amelia, che vive invece a Vigevano, si è recata a casa di Giusy subito dopo che non era stato più possibile avere sue notizie, pensando a un malore. In casa, però, non c’era nessuno. Sempre ieri Amelia, visto che dal momento della scomparsa di nostra sorella erano ormai passate le 48 ore, ha presentato regolare denuncia ai Carabinieri della Stazione di Trecate, da parte dei quali sono in corso le ricerche, che hanno effettuato un sopralluogo in casa di Giusy».
Tra i famigliari della donna scomparsa, che aveva lavorato a Novara come barista, la preoccupazione è davvero grande, «anche perché – ha detto infine Veronica Tripolone, che ha tra l’altro già contattato anche la trasmissione televisiva “Chi l’ha visto?”, oltre ad aver diffuso la foto della sorella sul web – Giusy si trova in uno stato di salute piuttosto cagionevole e delicato. Preghiamo chiunque abbia sue notizie di farcele avere al più presto».

l.n.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli