Nel weekend

Novara controlli alla movida: 10 persone sanzionate perché senza mascherina

15 i locali controllati

Novara controlli alla movida: 10 persone sanzionate perché senza mascherina
Novara, 07 Ottobre 2020 ore 11:28

Nelle serate di venerdì 2 e sabato 3 ottobre, la Questura di Novara, a seguito degli interventi concordati in Prefettura dal Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza pubblica, ha implementato il servizio di controllo del territorio in città, attraverso il coordinamento di pattuglie della Polizia di Stato di Novara, del Reparto Prevenzione Crimine di Torino, dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e della Polizia Locale.

I controlli

Il servizio è stato finalizzato a ridurre al minimo le note problematiche legate alla movida, a responsabilizzare la cittadinanza sul rispetto delle misure previste dai decreti governativi contro il contagio da COVID-19, nonché a reprimere azioni pericolose da un punto di vista sanitario e della sicurezza pubblica.

Sono state effettuate 15 verifiche nei locali del centro cittadino, della zona dello stadio vecchio (via Marconi) e della Bicocca, finalizzate a prevenire azioni illegali e ridurre, attraverso un’attività preventiva, comportamenti non in linea con il quadro epidemiologico attuale.

Le sanzioni

Durante l’espletamento del servizio sono state controllate un centinaio di persone e 10 di queste sono state sanzionate perché non indossavano le mascherine nei casi indicati dai decreti governativi (esercenti mentre lavoravano nei locali oppure avventori che non rispettavano le distanze di sicurezza previste).

Un locale, inoltre, veniva colto mentre somministrava alcolici al di fuori dell’orario di chiusura previsto dall’ordinanza sindacale.

Nel corso del servizio è stato fermato un cittadino marocchino, poi espulso ed accompagnato al CPR di Torino per il rimpatrio forzato in Marocco.

I controlli proseguiranno anche nel prossimo week end attraverso un’intensificata opera di prevenzione e sensibilizzazione della cittadinanza e degli esercenti dei locali, riducendo al minimo il pericolo di una movida incontrollata, che potrebbe in qualche modo degenerare.

 

Foto di repertorio
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità