Cronaca
Operazione dei carabinieri

Novara denunciate 71 persone per indebita percezione del reddito di cittadinanza

Erogazione indebita complessiva di circa 395mila euro.

Novara denunciate 71 persone per indebita percezione del reddito di cittadinanza
Cronaca Novara, 09 Novembre 2022 ore 15:35

Si è conclusa oggi la seconda fase dell’operazione “basic income” svolta dai carabinieri del comando provinciale di Novara.

I fatti

Tale indagine, che si inquadra in un ampio e costante monitoraggio del territorio, ha portato alla scoperta ed alla denuncia in stato di libertà di 71 persone (italiane e straniere) che, in un periodo di tempo compreso tra il 2019 ed il 2021, avrebbero presentato false attestazioni in sede di presentazione della domanda per percepire il reddito di cittadinanza, poi effettivamente erogato.

L’indagine, svolta con la collaborazione dell’Inps di vari comuni del territorio novarese, ha evidenziato l’erogazione indebita complessiva di circa 395mila euro, per la quale sono già iniziate le relative azioni di recupero del denaro corrisposto.
Le persone sono state deferite alla procura della repubblica presso il tribunale di Novara con l’ipotesi di reato di cui all’art. 7 comma 1° del d.l. 4/2019 che recita testualmente “chi al fine di ottenere indebitamente il beneficio rende o utilizza dichiarazioni o documenti falsi o attestanti cose non vere ovvero omette informazioni dovute” e che prevede la pena della reclusione da due a sei anni.

L’ attività fa seguito alla prima fase conclusa nel luglio del 2022 che aveva già portato al deferimento di altre 78 persone per un danno erariale di 430mila euro. L’indagine proseguiraà ulteriormente al fine di individuare eventuali altri indebiti percettori del beneficio in argomento.

Seguici sui nostri canali