Diversi reati contestati

Novara sequestrata discarica di 2.000 mq con 1.000 mc di rifiuti

Si trattava di rifiuti misti, da demolizione edilizia, in ferro, plastica, legno, vetro, elettrodomestici dismessi ed anche un container riempito di rifiuti vari, tutto abbandonato sul terreno senza l’adozione di alcuna cautela.

Novara sequestrata discarica di 2.000 mq con 1.000 mc di rifiuti
Novara, 20 Maggio 2020 ore 14:29

Nei giorni scorsi la Stazione Carabinieri Forestale di Novara ha proceduto ad effettuare il sequestro d’iniziativa di un’area di discarica di circa 2.000 mq ove erano accumulati più di 1.000 mc di rifiuti. Il sequestro è stato convalidato nei giorni scorsi.

Sequestrata discarica

Si trattava di rifiuti misti, da demolizione edilizia, in ferro, plastica, legno, vetro, elettrodomestici dismessi ed anche un container riempito di rifiuti vari, tutto abbandonato sul terreno senza l’adozione di alcuna cautela. Si tratta di materiale da smaltire, in parte proveniente da opere di demolizione e ristrutturazione edilizia, in parte da smaltimenti illegali di elettrodomestici ed altri materiali.

La discarica era stata rinvenuta nel corso delle consuete attività di controllo del territorio, all’interno di un’area di proprietà privata sita nel comune di Novara, località “Torrion Quartara”. I rifiuti erano depositati sul terreno in maniera incontrollata, all’infuori del luogo di produzione e senza autorizzazione al trattamento in loco. La quantità ed eterogeneità dei rifiuti ha consentito di
qualificare l’abbandono quale vera e propria discarica.

I reati contestati

Per questo si è proceduto a contestare, non solo il reato di illecito smaltimento di rifiuti, ma anche quello di realizzazione di discarica abusiva.
Non sono emerse, tuttavia, situazioni di rischio o di pericolo per la salute pubblica, né contaminazioni ambientali gravi.
La Polizia Giudiziaria, dalle attività di indagine espletate, è riuscita a risalire all’origine di quei depositi illegali, individuandone i possibili autori in due ditte che stavano operando, sempre a Novara, nella realizzazione di opere di edilizia privata. Entrambe le ditte hanno la loro sede legale a Novara.
Per i fatti accertati, sono stati segnalati alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Novara due cittadini italiani, il rappresentante legale di una società di costruzioni ed il rappresentante legale di una cooperativa, anch’essa specializzata nella realizzazione di opere edilizie.
Lo smaltimento dei rifiuti deve sempre avvenire attraverso canali leciti e pienamente tracciabili. Ogni fase della gestione dei rifiuti, dalla sua produzione sino allo smaltimento o recupero finale, deve essere effettuato soltanto da soggetti autorizzati ed in conformità alle previsioni di legge e degli stessi atti autorizzativi. Il quadro normativo è prefissato dalla legge allo scopo di prevenire indebite illecite immissioni di rifiuti in ambiente naturale ed eventuali forme di contaminazione del contesto naturale.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità