Mozione del consiglio Provinciale

Novara vuole che il Covid Hospital sia a Vercelli e non a Borgosesia

Binatti si è impegnato a perseguire la strada vercellese

Novara vuole che il Covid Hospital sia a Vercelli e non a Borgosesia
Novara, 27 Ottobre 2020 ore 09:39

Ospedale Borgosesia inadatto come centro Covid. Mozione approvata a maggioranza in Provincia a Novara: si punta su Vercelli.

Ospedale Borgosesia inadatto come centro Covid

Il consiglio provinciale di Novara ha approvato una mozione del capogruppo di Fratelli d’Italia Ivan De Grandis. La mozione impegna il presidente Federico Binatti ad “attivarsi affinché la riorganizzazione da parte della Regione Piemonte preveda che il centro Covid per pazienti di media e alta intensità di riferimento per il quadrante territoriale del Piemonte orientale trovi sede all’ospedale “Sant’Andrea” di Vercelli, azienda in grado di garantire assistenza, risorse umane e competenze di livello nella branca delle malattie infettive.” Una proposta che va contro il progetto di creare il centro Covid a Borgosesia.

Borgosesia tra i due “giganti” Novara e Vercelli

A criticare la scelta di Borgosesia nei giorni scorsi erano stati anche il sindaco di Novara e il direttore del pronto soccorso. “Vogliamo rimarcare nuovamente l’impossibilità di gravare ulteriormente sull’ospedale Maggiore di Novara affinché la struttura possa continuare a garantire anche l’assistenza specialistica e d’urgenza ai numerosi pazienti affetti da patologie diverse dal Covid – spiega De Grandis –. È una proposta già lanciata dal sindaco di Novara Canelli e sostenuta dal senatore Gaetano Nastri. La strada che suggeriamo è dunque proprio quella di individuare l’ospedale di Vercelli come centro Covid e al tempo stesso garantire a tutto il territorio un riferimento importante come il nostro ospedale perché riteniamo che sia fondamentale non penalizzare l’assistenza verso tutte le altre malattie altrettanto gravi e mortali”.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità