Nudisti multati al lago. Il “naturismo” è legale?

In seguito all'entrata dei Carabinieri. Ma il nudismo non era consentito dalla Legge?

Nudisti multati al lago. Il “naturismo” è legale?
21 Agosto 2018 ore 09:00

Il nudismo, o meglio “naturismo”, è legale? Questa la domanda che alberga in molti amanti del costume adamitico, che il bagno con il costume proprio non lo vogliono fare, o prediligono un’abbronzatura integrale. Servizio dei colleghi di Bresciasettegiorni.it.

La spiaggia sotto la Rocca di Manerba

Molti conoscono la spiaggia sotto il Sasso e attorno alla Rocca di Manerba come un porto franco, nel quale il naturismo sembra tollerato. E invece nel pomeriggio del 18 agosto i Carabinieri sono arrivati e hanno staccato diverse multe: quattro uomini sorpresi nudi sull’arenile, in quel momento frequentato da minori. In più altri 9 uomini.

Per chi pensava che qui il nudismo si potesse praticare, non aveva considerato l’ordinanza del Sindaco di Manerba che vieta in tutta l’area del Parco della Rocca e del Sasso ogni forma di nudismo. Ma cosa dice la legge?

Nudisti multati e atti osceni

La definizione di “atto osceno” è in realtà relativa. ” Si considerano osceni gli atti e gli oggetti che, secondo il comune sentimento, offendono il pudore” recita il Codice Penale, art 529, escludendo però le opere d’arte o di scienza, con l’esclusione della vendita ai minori.

L’atto osceno compiuto in pubblico, continua l’articolo 527, è passibile di sanzione pecuniaria dai 5mila ai 30mila euro, cosa che è stata applicata ai primi 4 uomini sorpresi nudi a Manerba. A questo punto si potrebbe obbiettare che la spiaggia è difficile da raggiungere, e che non c’era propriamente esibizionismo nel prendere il sole nudi, senza disturbare. Non è proprio così.

QUI IL REGOLAMENTO DELLA REGIONE LOMBARDIA IN MERITO.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità