Nuova casa di riposo a Trecate, iniziati i lavori

Nuova casa di riposo a Trecate, iniziati i lavori
20 Luglio 2015 ore 09:17

TRECATE  – Sono iniziati la scorsa settimana i lavori per la costruzione di una nuova casa di risposo che sorgerà nell’ex area industriale situata fra via Po e via Arno. La struttura sarà realizzata da una società cooperativa di Asti ( la medesima che ha realizzato al residenza “I Tigli” a Novara) e sarà denominata “Il Melograno”. La nuova residenza socioassistenziale potrà ospitare soggetti non autosufficienti che necessitano di un levato livello di assistenza e sarà convenzionata on il servizio sanitario nazionale, pertanto le rette a carico degli utenti saranno uguali a quelle in vigore nelle case di riposo comunali gestite dal Cisa. I posti disponibili nella nuova struttura saranno 86, più di quanto previsto dal progetto iniziale . “Si tratta di un’opera importante – dichiara l’assessore all’Urbanistica Giancarlo Rosina – il cui iter è iniziato due anni fa. Abbiamo appresa con favore la notizia che il numero dei posti è salito rispetto ai sessanta previsti inizialmente. La nuova struttura svolgerà un servizio fondamentale per la cura degli anziani e le loro famiglie”. 

Daniela Uglietti 

TRECATE  – Sono iniziati la scorsa settimana i lavori per la costruzione di una nuova casa di risposo che sorgerà nell’ex area industriale situata fra via Po e via Arno. La struttura sarà realizzata da una società cooperativa di Asti ( la medesima che ha realizzato al residenza “I Tigli” a Novara) e sarà denominata “Il Melograno”. La nuova residenza socioassistenziale potrà ospitare soggetti non autosufficienti che necessitano di un levato livello di assistenza e sarà convenzionata on il servizio sanitario nazionale, pertanto le rette a carico degli utenti saranno uguali a quelle in vigore nelle case di riposo comunali gestite dal Cisa. I posti disponibili nella nuova struttura saranno 86, più di quanto previsto dal progetto iniziale . “Si tratta di un’opera importante – dichiara l’assessore all’Urbanistica Giancarlo Rosina – il cui iter è iniziato due anni fa. Abbiamo appresa con favore la notizia che il numero dei posti è salito rispetto ai sessanta previsti inizialmente. La nuova struttura svolgerà un servizio fondamentale per la cura degli anziani e le loro famiglie”. 

Daniela Uglietti 

 

Dai una mano a
Da settimane, i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano, senza sosta e con grande difficoltà, per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio, sull’emergenza Coronavirus. Tutto questo avviene gratuitamente.
Adesso, abbiamo bisogno del tuo sostegno. Con un piccolo contributo volontario, puoi aiutare le redazioni impegnate a fornirti un'informazione di qualità. Grazie.

Scegli il tuo contributo:
Top news regionali
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei