Cronaca

Nuova sede per il Banco Alimentare del Piemonte a Novara

Nuova sede per il Banco Alimentare del Piemonte a Novara
Cronaca 24 Gennaio 2017 ore 10:51

NOVARA, Sabato 28 gennaio sarà inaugurata la nuova sede del Banco Alimentare del Piemonte a Novara. L’appuntamento è per le 11,30. L’appuntamento è in via Verbano 192 C

Prima del taglio del nastro si terrà, a partire dalle 10, un incontro pubblico di presentazione del progetto “Recupero eccedenze alimentari: un’opportunità contro lo spreco nel Novarese”, uno dei progetti che ha vinto il bando promosso dalla Fondazione della Comunità del Novarese nel 2016.

Si tratta della continuazione del programma “Siticibo” di Banco Alimentare che si occupa del recupero del cibo cotto dalle mense aziendali e di frutta e pane dalle scuole. Iniziato a Novara nel 2014 grazie al sostegno della Fondazione De Agostini accompagnata poi anche dalla Fondazione della Comunità del Novarese si tratta dell'ultima iniziativa in ordine di tempo del Banco Alimentare da quando è presente a Novara: sono venti gli anni da quando il Banco Alimentare del Piemonte ha iniziato con la prima Colletta Alimentare nel 1997 a realizzare nel territorio una rete di carità che oggi conta più di 60 strutture caritative convenzionate tramite le quali vengono aiutate 12.200 persone bisognose (di queste circa 6.000 persone nella sola città di Novara).

Sono previsti gli interventi del presidente della Fondazione Comunità del Novarese onlus, Cesare Ponti e del presidente del Banco Alimentare del Piemonte, Salvatore Collarino.

Dopo l'incontro ci sarà il momento ufficiale di inaugurazione del nuovo magazzino: sono stati invitati il vescovo di Novara e il sindaco di Novara.

Monica Curino

NOVARA, Sabato 28 gennaio sarà inaugurata la nuova sede del Banco Alimentare del Piemonte a Novara. L’appuntamento è per le 11,30. L’appuntamento è in via Verbano 192 C

Prima del taglio del nastro si terrà, a partire dalle 10, un incontro pubblico di presentazione del progetto “Recupero eccedenze alimentari: un’opportunità contro lo spreco nel Novarese”, uno dei progetti che ha vinto il bando promosso dalla Fondazione della Comunità del Novarese nel 2016.

Si tratta della continuazione del programma “Siticibo” di Banco Alimentare che si occupa del recupero del cibo cotto dalle mense aziendali e di frutta e pane dalle scuole. Iniziato a Novara nel 2014 grazie al sostegno della Fondazione De Agostini accompagnata poi anche dalla Fondazione della Comunità del Novarese si tratta dell'ultima iniziativa in ordine di tempo del Banco Alimentare da quando è presente a Novara: sono venti gli anni da quando il Banco Alimentare del Piemonte ha iniziato con la prima Colletta Alimentare nel 1997 a realizzare nel territorio una rete di carità che oggi conta più di 60 strutture caritative convenzionate tramite le quali vengono aiutate 12.200 persone bisognose (di queste circa 6.000 persone nella sola città di Novara).

Sono previsti gli interventi del presidente della Fondazione Comunità del Novarese onlus, Cesare Ponti e del presidente del Banco Alimentare del Piemonte, Salvatore Collarino.

Dopo l'incontro ci sarà il momento ufficiale di inaugurazione del nuovo magazzino: sono stati invitati il vescovo di Novara e il sindaco di Novara.

Monica Curino