Nuova strategia per truffe e furti con destrezza a Novara

Nuova strategia per truffe e furti con destrezza a Novara
Cronaca 11 Luglio 2015 ore 21:58

NOVARA – La truffa dell’abbraccio. Potrebbe avere questo nome la nuova strategia con cui alcuni malviventi riescono a ingannare le persone e, in men che non si dica, strappare loro collane e catenine.
Due gli episodi avvenuti nella giornata di venerdì 10 luglio a Novara, uno a Sant’Agabio e un altro in viale Volta.
In questi due casi, una donna, forse la medesima, probabilmente di origine sudamericana, ha avvicinato la vittima designata, in maniera molto gentile e spiegandole come avesse bisogno assolutamente di un lavoro. In ambedue le occasioni ha spiegato la sua situazione, dicendo come stesse cercando un lavoro da domestica. Alla fine dello scambio di battute, ha abbracciato la persona con cui parlava, ringraziandola infinitamente. In pochi istanti, con quell’abbraccio, le sottraeva il monile. A S. Agabio è stata vittima una donna, in viale Volta, un uomo, entrambe persone non anziane. Su entrambi gli episodi, veri e propri furti con destrezza, indagano i militari del comando provinciale.

mo.c.

NOVARA – La truffa dell’abbraccio. Potrebbe avere questo nome la nuova strategia con cui alcuni malviventi riescono a ingannare le persone e, in men che non si dica, strappare loro collane e catenine.
Due gli episodi avvenuti nella giornata di venerdì 10 luglio a Novara, uno a Sant’Agabio e un altro in viale Volta.
In questi due casi, una donna, forse la medesima, probabilmente di origine sudamericana, ha avvicinato la vittima designata, in maniera molto gentile e spiegandole come avesse bisogno assolutamente di un lavoro. In ambedue le occasioni ha spiegato la sua situazione, dicendo come stesse cercando un lavoro da domestica. Alla fine dello scambio di battute, ha abbracciato la persona con cui parlava, ringraziandola infinitamente. In pochi istanti, con quell’abbraccio, le sottraeva il monile. A S. Agabio è stata vittima una donna, in viale Volta, un uomo, entrambe persone non anziane. Su entrambi gli episodi, veri e propri furti con destrezza, indagano i militari del comando provinciale.

mo.c.