Nuovo Questore a Novara

Nuovo Questore a Novara
Cronaca 29 Maggio 2015 ore 16:38

NOVARA – Gaetano Todaro, classe 1959, è il nuovo Questore di Novara. Succede a Giovanni Sarlo, andato in pensione nelle scorse settimane.

Todaro si è presentato ufficialmente questa mattina, venerdì 29 maggio, alla stampa. Ha anche incontrato, sempre in mattinata, il sindaco Andrea Ballarè. Giunge dalla Questura di Roma, dove ha svolto la quasi totalità della sua carriera. “Provengo – ha detto – dai commissariati. Ora come Questore avrò compiti e oneri maggiori. Ho svolto molto lavoro sul campo. Questa è stata la mia palestra iniziale. Il mio obiettivo è quello di lavorare per garantire la sicurezza e il rispetto delle leggi. A Roma sono stato anche vicequestore vicario”.

Sulla realtà di Novara: “è molto carina dal punto di vista urbanistico. L’ambiente della Questura è eccezionale, con personale molto valido e collaborativo. Affronteremo tutte le criticità che si presenteranno in modo da sconfiggerle, da superarle”. Sul tema delle possibili infiltrazioni di criminalità organizzate nel nostro territorio, allarme lanciato alcune settimane fa dal suo predecessore Sarlo: “ne ho già parlato con il prefetto Castaldo e con il procuratore Saluzzo. L’importante è lavorare tutti nella medesima direzione, tutti uniti”.

mo.c.


NOVARA – Gaetano Todaro, classe 1959, è il nuovo Questore di Novara. Succede a Giovanni Sarlo, andato in pensione nelle scorse settimane.

Todaro si è presentato ufficialmente questa mattina, venerdì 29 maggio, alla stampa. Ha anche incontrato, sempre in mattinata, il sindaco Andrea Ballarè. Giunge dalla Questura di Roma, dove ha svolto la quasi totalità della sua carriera. “Provengo – ha detto – dai commissariati. Ora come Questore avrò compiti e oneri maggiori. Ho svolto molto lavoro sul campo. Questa è stata la mia palestra iniziale. Il mio obiettivo è quello di lavorare per garantire la sicurezza e il rispetto delle leggi. A Roma sono stato anche vicequestore vicario”.

Sulla realtà di Novara: “è molto carina dal punto di vista urbanistico. L’ambiente della Questura è eccezionale, con personale molto valido e collaborativo. Affronteremo tutte le criticità che si presenteranno in modo da sconfiggerle, da superarle”. Sul tema delle possibili infiltrazioni di criminalità organizzate nel nostro territorio, allarme lanciato alcune settimane fa dal suo predecessore Sarlo: “ne ho già parlato con il prefetto Castaldo e con il procuratore Saluzzo. L’importante è lavorare tutti nella medesima direzione, tutti uniti”.

mo.c.