Oleggio: apre la “Fattoria dei Semplici” venerdì primo maggio

Oleggio: apre la “Fattoria dei Semplici” venerdì primo maggio
29 Aprile 2015 ore 09:34

OLEGGIO – Sarà inaugurata venerdì primo maggio a Oleggio, nel Novarese, la Fattoria dei Semplici, una vera e propria fattoria didattica per grandi e piccini, situata a cavallo tra Piemonte e Lombardia.

La struttura si trova in via Grizza 9 e proprio venerdì darà il via all’attività con il calendario dei corsi. La fattoria didattica nasce da un’idea di Luca Scanavacca, formatore  zooantropologico e fondatore di “Semplicemente Sordo”, associazione culturale specializzata nel recupero di cani con  disabilità uditive e visive, che ha creato il progetto acquistando una cascina e popolandola con un asino, un cavallo cieco adottati tramite OIPA (Organizzazione Internazionale Protezione Animali), un gallo, due galline, due caprette e quattro oche, oltre con i suoi cani. L’idea di base è di creare un luogo in cui proseguire l’attività di “Semplicemente Sordo”, che consiste in una serie di corsi cinofili dedicati a cani diversamente abili e a operatori del settore, e di creare laboratori didattici dedicati ai bambini, con lo scopo di riportarli ai valori fondamentali anche attraverso l’interazione con gli animali della fattoria. “Il concetto di educazione è dettato dal piacere di vedere riuscire l’altro. Ogni individuo è diverso e  unico  nel  suo  essere –  afferma  Luca  Scanavacca  –  Il  lavoro  sulla  diversità  ci  permette  di  far 

emergere l’aspetto più bello della nostra individualità”. 

La Fattoria dei Semplici, che  si  avvale  della  collaborazione  di  operatori  specializzati,  dispone  di un’aula didattica, dove si terranno le lezioni teoriche dei corsi, uno spazio ricreativo per cani per la parte  pratica  dei  corsi  di “Semplicemente Sordo”  e  non  solo,  un’area  con  laghetto  per  le  oche  e ostacoli per le caprette, un pascolo cintato per il cavallo e un ricovero per il gallo e per le galline. 

Ciuchino, l’asino e Blind, il cavallo, sono stati adottati tramite OIPA e salvati da situazioni difficili. Tramite un lavoro di recupero, Scanavacca li sta aiutando a superare i traumi subiti, così da essere  pronti  a  partecipare  ai  corsi  dedicati  ai  bambini  contribuendo  con  l’esperienza  che  li contraddistingue. La diffidenza che pian piano diventa fiducia di Ciuchino, maltrattato e destinato al macello,  oppure  la  capacità  di  relazionarsi  e  di  essere  autonomo  di  Blind, cavallo  cieco  e sequestrato  a chi lo stava lasciando morire di stenti, costituiranno un’occasione unica per i bambini di comprendere la diversità e le opportunità di arricchimento che da essa derivano. L’orto, a cui i bambini potranno lavorare, consentirà di mostrare la cura e l’impegno necessario per creare qualcosa, insegnando il valore dell’attesa e della costanza contrapposta al consumismo. La Fattoria dei Semplici diverrà inoltre la sede del percorso cinofilo “Semplicemente Sordo”, rivolto a tutti coloro che vogliono entrare con un’idea differente nel concetto di diversità, in particolare a tecnici del  settore  cinofilo,  ma  anche  a  persone  che  attivamente  collaborano  e  operano  nell’ambito dell’educazione, nonché a proprietari di cani e persone interessate. L’apertura sarà dalle 9,30 alle 16.

Per contatti: Luca Scanavacca – info@fattoriadeisemplici.com Federica Massari – segreteria@semplicementesordo.comfacebook.com/semplicementesordo;

facebook.com/pages/Fattoria-dei-Semplici/.

mo.c.


OLEGGIO – Sarà inaugurata venerdì primo maggio a Oleggio, nel Novarese, la Fattoria dei Semplici, una vera e propria fattoria didattica per grandi e piccini, situata a cavallo tra Piemonte e Lombardia.

La struttura si trova in via Grizza 9 e proprio venerdì darà il via all’attività con il calendario dei corsi. La fattoria didattica nasce da un’idea di Luca Scanavacca, formatore  zooantropologico e fondatore di “Semplicemente Sordo”, associazione culturale specializzata nel recupero di cani con  disabilità uditive e visive, che ha creato il progetto acquistando una cascina e popolandola con un asino, un cavallo cieco adottati tramite OIPA (Organizzazione Internazionale Protezione Animali), un gallo, due galline, due caprette e quattro oche, oltre con i suoi cani. L’idea di base è di creare un luogo in cui proseguire l’attività di “Semplicemente Sordo”, che consiste in una serie di corsi cinofili dedicati a cani diversamente abili e a operatori del settore, e di creare laboratori didattici dedicati ai bambini, con lo scopo di riportarli ai valori fondamentali anche attraverso l’interazione con gli animali della fattoria. “Il concetto di educazione è dettato dal piacere di vedere riuscire l’altro. Ogni individuo è diverso e  unico  nel  suo  essere –  afferma  Luca  Scanavacca  –  Il  lavoro  sulla  diversità  ci  permette  di  far 

emergere l’aspetto più bello della nostra individualità”. 

La Fattoria dei Semplici, che  si  avvale  della  collaborazione  di  operatori  specializzati,  dispone  di un’aula didattica, dove si terranno le lezioni teoriche dei corsi, uno spazio ricreativo per cani per la parte  pratica  dei  corsi  di “Semplicemente Sordo”  e  non  solo,  un’area  con  laghetto  per  le  oche  e ostacoli per le caprette, un pascolo cintato per il cavallo e un ricovero per il gallo e per le galline. 

Ciuchino, l’asino e Blind, il cavallo, sono stati adottati tramite OIPA e salvati da situazioni difficili. Tramite un lavoro di recupero, Scanavacca li sta aiutando a superare i traumi subiti, così da essere  pronti  a  partecipare  ai  corsi  dedicati  ai  bambini  contribuendo  con  l’esperienza  che  li contraddistingue. La diffidenza che pian piano diventa fiducia di Ciuchino, maltrattato e destinato al macello,  oppure  la  capacità  di  relazionarsi  e  di  essere  autonomo  di  Blind, cavallo  cieco  e sequestrato  a chi lo stava lasciando morire di stenti, costituiranno un’occasione unica per i bambini di comprendere la diversità e le opportunità di arricchimento che da essa derivano. L’orto, a cui i bambini potranno lavorare, consentirà di mostrare la cura e l’impegno necessario per creare qualcosa, insegnando il valore dell’attesa e della costanza contrapposta al consumismo. La Fattoria dei Semplici diverrà inoltre la sede del percorso cinofilo “Semplicemente Sordo”, rivolto a tutti coloro che vogliono entrare con un’idea differente nel concetto di diversità, in particolare a tecnici del  settore  cinofilo,  ma  anche  a  persone  che  attivamente  collaborano  e  operano  nell’ambito dell’educazione, nonché a proprietari di cani e persone interessate. L’apertura sarà dalle 9,30 alle 16.

Per contatti: Luca Scanavacca – info@fattoriadeisemplici.com Federica Massari – segreteria@semplicementesordo.com facebook.com/semplicementesordo;

facebook.com/pages/Fattoria-dei-Semplici/.

mo.c.

 

Dai una mano a
Da settimane, i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano, senza sosta e con grande difficoltà, per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio, sull’emergenza Coronavirus. Tutto questo avviene gratuitamente.
Adesso, abbiamo bisogno del tuo sostegno. Con un piccolo contributo volontario, puoi aiutare le redazioni impegnate a fornirti un'informazione di qualità. Grazie.

Scegli il tuo contributo:
Top news regionali
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei