Cronaca

Omicidio-suicidio: a scoprire i corpi, una famigliare

Omicidio-suicidio: a scoprire i corpi, una famigliare
Cronaca 21 Marzo 2016 ore 08:14

NOVARA – Potrebbe esserci con ogni probabilità il dolore per la morte dell’unico figlio di 35 anni, scomparso 3 anni fa per una malattia, dietro all’omicidio-suicidio che ha portato alla morte dell’avvocato Maurizio Calderini e della moglie Laura, 70 anni lui, 69 lei. E’ quello che ipotizzano gli amici di sempre, i conoscenti e i colleghi di lavoro. Da quel terribile dolore non si erano mai ripresi: la ferita era difficile da rimarginare.

Una tragedia che lascia sgomenta tutta Novara, dove i due coniugi erano particolarmente conosciuti, lui avvocato civilista, lei professoressa ora in pensione. A scoprire i corpi di marito e moglie, una famigliare, abituata a sentirli ogni sera e che venerdì, non ricevendo risposta, si è recata nella casa dei due coniugi in baluardo Quintino Sella. Immediato l’allarme alle Forze dell’Ordine.

mo.c.


NOVARA – Potrebbe esserci con ogni probabilità il dolore per la morte dell’unico figlio di 35 anni, scomparso 3 anni fa per una malattia, dietro all’omicidio-suicidio che ha portato alla morte dell’avvocato Maurizio Calderini e della moglie Laura, 70 anni lui, 69 lei. E’ quello che ipotizzano gli amici di sempre, i conoscenti e i colleghi di lavoro. Da quel terribile dolore non si erano mai ripresi: la ferita era difficile da rimarginare.

Una tragedia che lascia sgomenta tutta Novara, dove i due coniugi erano particolarmente conosciuti, lui avvocato civilista, lei professoressa ora in pensione. A scoprire i corpi di marito e moglie, una famigliare, abituata a sentirli ogni sera e che venerdì, non ricevendo risposta, si è recata nella casa dei due coniugi in baluardo Quintino Sella. Immediato l’allarme alle Forze dell’Ordine.

mo.c.


Ampio servizio sul Corriere di Novara in edicola lunedì 21 marzo

Seguici sui nostri canali