Situazione allarmante

Ospedali piemontesi al collasso causa Covid: zero posti di terapia intensiva in tutta l’Asl To5

Al "Santa Croce" da oggi tutti i posti del reparto Rianimazione sono riservati ai malati gravi di Covid. Nessuna disponibilità per altre emergenze.

Ospedali piemontesi al collasso causa Covid: zero posti di terapia intensiva in tutta l’Asl To5
Cronaca Borgomanero, 23 Marzo 2021 ore 12:05

Ospedali piemontesi al collasso causa Covid, mancano i posti in terapia intensiva e si rischia di dover trasferire i pazienti chissà dove.
Lo riportano i colleghi di primatorino.it

Santa Croce in difficoltà

Al presidio ospedaliero “Santa Croce” di Moncalieri tutti i letti sono occupati e dedicati ai malati di Covid, al punto da dover trasformare anche il reparto Rianimazione in terapie intensive per chi è malato grave di coronavirus. Non è uno scenario che invita all’ottimismo, anzi.

Il sindacato dei lavoratori ospedalieri Nur-Sind ha chiesto un incontro con i vertici della Sanità regionale per affrontare la preoccupante situazione e far presente anche altri casi in Regione, oltre ciò che sta accadendo nella Asl To5. Al momento l’ospedale di Moncalieri conta 20 posti letto in Medicina A, più altri 21 in Medicina B e 20 in Chirurgia (ma anche questo reparto è stato trasformato in Medicina Covid). Quattro sono invece i posti letto occupati in Rianimazione. Ospedali piemontesi al collasso causa Covid, quindi, e speriamo che l’emergenza rientri al più presto…

A Borgomanero

Anche al Santissima Trinità i posti letto sono al limite e il pronto soccorso è intasato LEGGI QUI.