Menu
Cerca
Il caso

PalaEolo resta chiuso in attesa di ulteriori verifiche

E intanto si scatena la polemica politica

PalaEolo resta chiuso in attesa di ulteriori verifiche
Arona, 13 Novembre 2019 ore 07:00

PalaEolo resta chiuso: dopo il sopralluogo di lunedì 11 novembre ci sarà bisogno di ulteriori dati e di ulteriori verifiche per decidere se riaprire il palazzetto di Castelletto.

PalaEolo resta chiuso

Il sopralluogo organizzato lunedì 11 novembre al PalaEolo dopo l’intervento dei carabinieri, l’ordinanza del Comune e la conseguente chiusura della struttura non ha portato alla rimozione dei sigilli. Rimane quindi per ora in vigore l’ordinanza che per motivi di sicurezza stabiliva la “chiusura temporanea” del palazzetto. “I carabinieri – dice il sindaco Massimo Stilo – ci hanno incontrato al palazzetto insieme a un loro tecnico, agli esperti del Comune e ai vigili del fuoco. Hanno visionato la struttura e abbiamo già dato incarico a un altro ingegnere strutturista per valutare i dati che già avevamo e quelli che abbiamo raccolto ultimamente sui danni che ha riportato la struttura. La decisione di chiudere temporaneamente il palazzetto è stata presa in via precauzionale per tutelare la sicurezza di tutti, ma stavamo monitorando il problema ormai da molti anni”.

L’affondo dell’opposizione

Non si è fatto attendere l’attacco del gruppo di opposizione Castelletto è tua, che attraverso un comunicato ha chiesto ufficialmente la convocazione di un consiglio comunale aperto per dibattere della questione. “La chiusura del palazzetto – si legge nel comunicato, visibile in versione integrale sulla pagina Facebook del gruppo – ci ha stupito molto. Più volte siamo stati rassicurarti dallo stesso sindaco che le lesioni strutturali del palazzetto erano sotto continuo monitoraggio e che non vi erano problemi sull’incolumità pubblica. Quanto consegnatoci (relazione di monitoraggio e relazione tecnica) racconta, a nostro avviso, una situazione che va in contrasto con le dichiarazioni del Sindaco. Infatti le conclusioni a cui era arrivato il tecnico incaricato confermano che le lesioni al palazzetto non sono imputabili ad effetti termici o di assestamento della struttura, bensì ad un cedimento costante delle fondazioni”.

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli