Menu
Cerca
Inchiesta

Paperoni dell’Aronese e del Borgomanerese: ecco la classifica dei redditi

Tra le più povere invece ci sono Meina e Divignano

Paperoni dell’Aronese e del Borgomanerese: ecco la classifica dei redditi
Arona, 10 Novembre 2019 ore 07:00

Paperoni dell’Aronese: ecco dove abitano le persone più ricche e quelle meno abbienti dell’Aronese e del Borgomanerese.

Paperoni dell’Aronese: ecco la classifica

L’analisi dei dati raccolti dal portale Italia in dettaglio permette di descrivere il territorio da un punto di vista economico, in base alle fasce di reddito degli abitanti dei diversi Comuni della provincia. Se si analizza la media del reddito annuo, i «più ricchi» dell’alta provincia di Novara sono quelli residenti a Bogogno, piccolo centro che gode da molti decenni della presenza di un rinomato impianto golfistico, dove solo 24 persone si dividono una torta da ben 10 milioni e 617mila euro, con un reddito medio per tutti i 996 contribuenti residenti (vedi tabella in basso) di 95mila euro pro capite. A seguire, al secondo posto in classifica, i numeri ci portano sul lago d’Orta, proprio nel Comune che dà il nome al lago: a Orta San Giulio infatti il reddito medio per i 793 contribuenti residenti è di oltre 78mila euro, grazie a 17 persone che, di media, hanno dichiarato 315mila euro l’anno.

I centri più grandi restano nella media

Parlando del lago d’Orta il dato stupisce, visto che – tra quelli presi in esame dalla nostra indagine – la realtà di San Maurizio d’Opaglio, capitale del comparto del rubinetto, leader industriale mondiale, il reddito medio pro capite (per 2.273 contribuenti di cui 21 percepiscono una media di oltre 231mila euro) è di poco più che 65mila euro.
Rimangono nella media invece i centri più grandi dell’alta provincia novarese: Borgomanero, la seconda città della provincia di Novara per numero di abitanti, ha una media annuale di 55.088 euro per 15.429 contribuenti, con ben 129 persone che si spartiscono una somma di oltre 28 milioni di euro (con una media pro capite di 222mila euro annui). La media pro capite di Arona è di poco più alta per un numero inferiore di contribuenti, con 56.206 euro annui per 10.369 contribuenti.

Nella top ten anche Oleggio Castello e Massino Visconti

Un altro dato che salta all’occhio è che a Oleggio Castello, 1.470 contribuenti in tutto, il reddito medio è più alto che a San Maurizio d’Opaglio, quasi 70mila euro all’anno. Decisamente ricchi anche i residenti di Massino Visconti. A stupire sono anche i dati in negativo: la “maglia nera” (se così si può dire) spetta a Varallo Pombia, dove 13 persone si dividono un debito di oltre 300mila euro in totale (per una media di poco più di 23mila euro). Tra le comunità mediamente più «povere» ci sono invece Meina, Divignano e Pisano. I dati riportati nella tabella sono espressi in euro e numero di contribuenti: non rimane altro che curiosare nell’elenco per vedere se il vostro Comune è tra i più ricchi del territorio.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli