Paruzzaro: camionista sanzionato per aver guidato quasi 48 ore senza soste

Paruzzaro: camionista sanzionato per aver guidato quasi 48 ore senza soste
Cronaca 08 Settembre 2015 ore 09:45

PARUZZARO – Al volante del suo camion, un vero e proprio veicolo da lavoro, per quasi due giorni consecutivi, fatta eccezione per piccole pause, che, comunque, non possono essere state sufficienti per restituirgli il giusto riposo.

Protagonista di questa vicenda è un camionista di 42 anni, di nazionalità moldava, che, come accertato dagli agenti della Polizia stradale di Romagnano Sesia, stava guidando da quasi 48 ore senza grandi soste, mettendo a rischio la propria vita e quella degli altri utenti della strada. Probabilmente è un amante del proprio lavoro, ma questo è stato davvero un rischio.

L’uomo lavora per una ditta di Brescia. E’ stato fermato alla barriera Lago Maggiore dell'autostrada A26. Il controllo del cronotachigrafo ha subito mostrato come l’autista fosse alla guida da ormai 45 ore. Ha spiegato ai poliziotti che ogni tanto staccava e si riposava, ma questo non è bastato. Per lui è scattata una sanzione di circa 8mila euro. 

Altra multa elevata, in quest’ulteriore episodio da cinquemila euro, per un borgomanerese di 57 anni, che lavora per un'azienda del Varesotto. E’ risultato a bordo di un mezzo pesante senza le necessarie licenze da oltre dieci anni.

mo.c.


PARUZZARO – Al volante del suo camion, un vero e proprio veicolo da lavoro, per quasi due giorni consecutivi, fatta eccezione per piccole pause, che, comunque, non possono essere state sufficienti per restituirgli il giusto riposo.

Protagonista di questa vicenda è un camionista di 42 anni, di nazionalità moldava, che, come accertato dagli agenti della Polizia stradale di Romagnano Sesia, stava guidando da quasi 48 ore senza grandi soste, mettendo a rischio la propria vita e quella degli altri utenti della strada. Probabilmente è un amante del proprio lavoro, ma questo è stato davvero un rischio.

L’uomo lavora per una ditta di Brescia. E’ stato fermato alla barriera Lago Maggiore dell'autostrada A26. Il controllo del cronotachigrafo ha subito mostrato come l’autista fosse alla guida da ormai 45 ore. Ha spiegato ai poliziotti che ogni tanto staccava e si riposava, ma questo non è bastato. Per lui è scattata una sanzione di circa 8mila euro. 

Altra multa elevata, in quest’ulteriore episodio da cinquemila euro, per un borgomanerese di 57 anni, che lavora per un'azienda del Varesotto. E’ risultato a bordo di un mezzo pesante senza le necessarie licenze da oltre dieci anni.

mo.c.