Provvedimento

Pecora Nera ad Arona chiuso per 20 giorni dalla Questura

Tra gli episodi contestati lo scontro tra gruppi di giovani di venerdì 12, ma non solo

Pecora Nera ad Arona chiuso per 20 giorni dalla Questura
Cronaca Arona, 20 Giugno 2021 ore 15:30

Pecora Nera chiuso con un provvedimento della Questura in seguito agli ultimi episodi di cronaca legati alla movida.

Pecora Nera chiuso per 20 giorni

Il Questore di Novara ha emesso un provvedimento che dispone la chiusura per 20 giorni del locale "Pecora Nera", sul lungolago aronese, in corso Marconi. "Il provvedimento è stato emesso - spiegano dalla Questura - su proposta della Compagnia dell’Arma dei Carabinieri di Arona, a seguito di ripetuti episodi avvenuti all’interno e in prossimità del locale che hanno turbato l’ordine e la sicurezza pubblica, al fine di evitare il prosieguo degli accadimenti, anche in considerazione dell’imminente stagione turistica".

Una settimana fa un'aggressione con l'asta di una bandiera

A pesare sulla decisione della Questura ci sono diversi episodi accaduti negli ultimi tempi nelle vicinanze del locale, e in particolare lo scontro tra gruppi di giovani avvenuto lo scorso venerdì 12 giugno. Durante il confronto tra due gruppetti di ragazzi, dalle parole si era passati ai fatti e un giovane era stato ferito all'altezza dell'ascella con l'asta di una bandiera.

Ma ci sono anche altri episodi contestati...

"Sono stati riscontrati - proseguono dalla Questura - altresì, numerosi episodi di spaccio di sostanze stupefacenti anche all’interno del locale, come attestano gli accertamenti svolti dai militari del Comando Compagnia Carabinieri di Arona nell’ambito dell’operazione di Polizia Giudiziaria denominata “Ball” che ha portato all’emissione di 5 misure cautelari da parte del GIP del Tribunale di Verbania. L’articolo 100 TULPS rappresenta una delle misure più incisive in capo all’Autorità provinciale di pubblica sicurezza, che prevede la sospensione dell’attività di tutti quegli esercizio pubblici che rappresentano a vario titolo un problema ed un pericolo sul piano dell’ordine e della sicurezza pubblica".