Cronaca

Pedaggi autostradali gratis nei week end per evitare il caos: Uncem ne chiede l’estensione sull’A10

L'appello del presidente nazionale dell'Uncem.

Pedaggi autostradali gratis nei week end per evitare il caos: Uncem ne chiede l’estensione sull’A10
Alto Novarese, 04 Luglio 2020 ore 10:58

Nel fine settimana appena iniziato i pedaggi autostradali su 150 km di linee dell’A12 e dell’A7 sono gratuiti.

L’unione delle Comunità montane chiede l’estensione della gratuità dei pedaggi autostradali

A partire da oggi, sabato 4 luglio, su 150 km delle tratte autostradali liguri (sull’A12 e sull’A7, tra Lavagna, Genova Ovest e Vignole Borbera, oltre che sull’A10 tra Varazze – Genova Aeroporto e sull’A26 tra Ovada e l’allacciamento con l’A10) i pedaggi autostradali non si pagheranno. E’ il provvedimento preso per evitare le code e l’enorme traffico che si è registrato nelle scorse settimane, nelle arterie che portano verso il mare. La notizia è stata accolta positivamente da tutti, ma il presidente nazionale dell’Uncem (Unione delle Comunità Montane) Marco Bussone lancia un appello:

“L’aver reso gratuiti, in Piemonte e in Liguria, i pedaggi autostradali nei tratti dell’A12 e dell’A7 da Lavagna a Genova Ovest a Vignole Borbera, e nel tratto dell’A10 da Varazze a Genova Aeroporto e dell’A26 da Ovada all’allacciamento con l’A10 è certamente positivo. Uncem sin dopo il crollo del Ponte ‘Morandi’ aveva auspicato una decisione in tal centro dei Concessionari. Quanto successo negli ultimi week end, con code di decine di chilometri, e difficoltà enormi per turisti e residenti nel basso Piemonte e in Liguria, è gravissimo. Il pedaggio autostradale gratuito è un segnale che ritengo vada esteso anche sull’A10 da Ventimiglia a Savona, per chi percorre il Ponente ligure in entrambi i sensi di marcia. Perché il caos, già lo sappiamo, sarà totale anche oggi e domani. E sappiamo anche che moltissimi automobilisti sceglieranno il Col di Nava, saliranno e poi scenderanno nell’Alta Val Tanaro verso Garessio e Ormea. L’impegno dei Sindaci per evitare problematiche gravi alla circolazione è forte. E con loro, Uncem auspica che il traforo Armo-Cantarana oltre che altre ‘Gronde’ liguri e i tratti di Aurelia-bis da Savona a Sanremo già previsti, possano non rimanere sulla carta e, anche grazie alle semplificazioni del prossimo DL, vengano realizzati nel giro di pochi anni. Nel frattempo, pedaggi gratuti e fortemente scontati sono necessari”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità