Cronaca

Piante cadute su abitazioni e camping, notte di maltempo sul Lago Maggiore

Piante cadute su abitazioni e camping, notte di maltempo sul Lago Maggiore
Cronaca 05 Agosto 2016 ore 12:36

Lampi in sequenza e un rombo continuato di tuoni: è la notte vissuta dall’estremità sud del Lago Maggiore, la zona più colpita nel Novarese dall’ondata di maltempo che sta interessando il Piemonte da ieri sera, giovedì 4 agosto. Ancora questa mattina i Vigili del Fuoco sono impegnati in diversi interventi, concentrati in particolare tra Castelletto Ticino, Dormelletto e Glisente. Qui il temporale ha provocato la caduta di diverse piante che hanno danneggiato abitazioni, giardini e campeggi. Fortunatamente nessuna persona è rimasta ferita. Le avverse condizioni meteo hanno creato disagi anche in altre zone del Novarese, in particolare nella Bassa Valsesia. Pure la circolazione ferroviaria ha risentito dei forti temporali: sulla tratta Novara-Milano questa mattina si segnalano ritardi dovuti a guasti temporanei degli impianti di circolazione.Già da ieri pomeriggio, giovedì 4 agosto, in effetti l’Arpa Piemonte aveva fatto scattare l’allerta gialla per il maltempo a causa del “veloce transito di un sistema perturbato sulla nostra regione”. Gran parte del Piemonte è stato infatti interessato durante la notte da rovesci e temporali, occasionalmente accompagnati da raffiche di vento e grandine. Già a breve, però, è atteso un miglioramento, tanto che il fine settimana si annuncia all’insegna del bel tempo, con una lieve diminuzione delle temperature massime diurne.l.pa.

Lampi in sequenza e un rombo continuato di tuoni: è la notte vissuta dall’estremità sud del Lago Maggiore, la zona più colpita nel Novarese dall’ondata di maltempo che sta interessando il Piemonte da ieri sera, giovedì 4 agosto. Ancora questa mattina i Vigili del Fuoco sono impegnati in diversi interventi, concentrati in particolare tra Castelletto Ticino, Dormelletto e Glisente. Qui il temporale ha provocato la caduta di diverse piante che hanno danneggiato abitazioni, giardini e campeggi. Fortunatamente nessuna persona è rimasta ferita. Le avverse condizioni meteo hanno creato disagi anche in altre zone del Novarese, in particolare nella Bassa Valsesia. Pure la circolazione ferroviaria ha risentito dei forti temporali: sulla tratta Novara-Milano questa mattina si segnalano ritardi dovuti a guasti temporanei degli impianti di circolazione.Già da ieri pomeriggio, giovedì 4 agosto, in effetti l’Arpa Piemonte aveva fatto scattare l’allerta gialla per il maltempo a causa del “veloce transito di un sistema perturbato sulla nostra regione”. Gran parte del Piemonte è stato infatti interessato durante la notte da rovesci e temporali, occasionalmente accompagnati da raffiche di vento e grandine. Già a breve, però, è atteso un miglioramento, tanto che il fine settimana si annuncia all’insegna del bel tempo, con una lieve diminuzione delle temperature massime diurne.l.pa.

Seguici sui nostri canali