Ad Asti

Poliziotto aggredito dal pitbull: il piede è stato amputato

L'intervento che avrebbe dovuto restituire all'uomo il suo piede è andato male

Poliziotto aggredito dal pitbull: il piede è stato amputato
Cronaca 31 Luglio 2021 ore 10:37

Poliziotto aggredito dal pitbull al carcere di Asti: è stato necessario amputare il piede della guardia penitenziaria.

Una vicenda drammatica

Del caso si era parlato molto nei giorni scorsi, dopo la denuncia dei sindacati di polizia penitenziaria. Una guardia penitenziaria del carcere di Asti era stata aggredita tre giorni fa da un pitbull dell'unità cinofila, che gli aveva staccato a morsi il piede.

L'intervento non è riuscito

Alla fine, come riferiscono i colleghi de La Nuova Provincia, i chirurghi del CTO hanno dovuto prendere la dolorosa decisione di amputare il piede al poliziotto della penitenziaria aggredito tre giorni fa da un pitbull in forza all’unità cinofila del carcere di Asti. In un primo tempo l'uomo era stato sottoposto ad un delicato intervento per riconnettere la parte bassa dell’arto che era stata strappata a morsi dall’animale e sembrava ci fossero buone probabilità di riuscita. Purtroppo successive complicazioni hanno spinto i medici all’mputazione per evitare infezioni letali. Ad oggi la prognosi è di 60 giorni per la guarigione. Più lungo sarà il percorso di accettazione dell’invalidante amputazione.