Popoli in festa, la tre giorni a Cerano

Insieme agli stranieri che vivono in paese, scuole e associazioni. 

Popoli in festa, la tre giorni a Cerano
Basso Novarese, 21 Settembre 2018 ore 15:59

Popoli in festa, la tre giorni a Cerano. Insieme agli stranieri che vivono in paese, scuole e associazioni.

Popoli in festa, la tre giorni a Cerano

Seconda edizione della Festa dei Popoli che quest’anno avrà come idea – guida “La differenza come via di fecondità”. Dopo il grande successo dello scorso anno, la Scuola di Pace “Oscar Romero” e la Parrocchia di Cerano, con la collaborazione del Comune, hanno deciso di dare seguito alla manifestazione, sempre con il coinvolgimento dei gruppi di nazionalità straniera che vivono in paese, delle associazioni locali e delle scuole. La tre giorni di festa, cultura e spiritualità si aprirà questa sera, venerdì 21 settembre, e culminerà nella giornata di domenica 23.

La differenza come via di fecondità

Il primo appuntamento è per la serata di venerdì in Sala Don Francesco, che avrà come protagonista il teologo e scrittore don Paolo Scquizzato che terrà un incontro su “La differenza come via di fecondità. Per un dialogo interreligioso”. E proprio dalla riflessione di don Scquizzato è tratto lo slogan che guiderà tutta la festa. «Imparare a vedere le differenze come occasione di riflessione e arricchimento – dichiara don Federico Sorrenti, parroco di Cerano – ci aiuta a comprendere meglio gli altri ed essere più accoglienti nei loro confronti. Considerare l’accoglienza non solo un valore cristiano, ma anche un’opportunità di sviluppo culturale e sociale ci consentirebbe di superare molti problemi e vivere con serenità i cambiamenti e le sfide che ci troviamo ad affrontare».

Donne di mondi lontani

Serenità e apertura al dialogo sono spesso garantiti dalle donne, sebbene in molte società esse non ricoprano ruoli predominanti. Alla dignità con la quale le donne affrontano la quotidianità, anche in contesti non facili, è dedicata la mostra fotografica “Donne di mondi lontani”. La mostra, che propone gli scatti del fotografo ceranese Andrea Quaglia, verrà inaugurata sabato 22 settembre, alle ore 17, nei locali del banco di beneficenza parrocchiale (piazza Crespi).

Domenica stand in piazza

Il vero e proprio momento di festa è in programma per la giornata di domenica 23 settembre in piazza Crespi. Dalle 9 alle 18 saranno presenti stand delle varie etnie, delle associazioni locali, dei gruppi missionari e di volontariato e mercatini benefici. Alle 10.30 in chiesa parrocchiale sarà celebrata la messa internazionale, durante la quale saranno raccolti fondi per aiutare le popolazioni del Kerala (India) colpite dalla devastante inondazione del mese scorso.

Giochi e spettacoli

A seguire, in piazza, ci sarà il saluto del sindaco, Flavio Gatti, che consegnerà alle rappresentanze dei circa 800 stranieri residenti a Cerano una copia della Costituzione italiana come invito a conoscere i valori fondanti della nostra Repubblica e la storia e le tradizioni del nostro Paese. La mattinata si concluderà con un momento di intrattenimento e con l’aperitivo multietnico. Il pomeriggio si aprirà con gli spettacoli degli alunni dell’Istituto comprensivo “Ramati”, per proseguire con testimonianze, giochi per bambini e spettacoli vari (danze indiane, iraniane, filippine, peruviane, africane, tango argentino, gospel, tarantella, ecc.). La festa sarà chiusa dalla preghiera interreligiosa per la pace. Tutte le iniziative della festa sono ad ingresso libero.
Daniela Uglietti

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità