a cameri

Positivo al Covid, chiuso centro estivo

Il sindaco: «Eseguiti i tamponi sugli altri 7 educatori, sono tutti negativi»

Positivo al Covid, chiuso centro estivo
Ovest Ticino, 06 Agosto 2020 ore 19:06

Positivo al Covid, chiuso centro estivo. Un fulmine a ciel sereno si è abbattuto sul centro estivo comunale di Cameri. A causa della positività di un operatore al Covid 19, si è infatti deciso di chiuderlo in via precauzionale.

Positivo al Covid: comunicazione alle famiglie

“A scopo precauzionale, dopo esserci confrontati con Asl e in accordo con la Cooperativa Elios,  – si legge nella comunicazione fatta alle famiglie dei 14 bambini presenti lunedì pomeriggio – abbiamo deciso di chiudere anticipatamente il centro estivo a far data dal 4 di agosto”.

II centro estivo comunale di Cameri, rivolto ai bambini di età compresa fra i 3 e i 12 anni, al quale hanno partecipato circa una trentina, avrebbe dovuto concludersi domani, venerdì 7 agosto, ma, vista la situazione, è stato chiuso anticipatamente.

 Le spiegazioni del sindaco Pacileo

«La decisione  – ha spiegato il sindaco Giuliano Pacileo – si è resa necessaria perché un operatore, che ha lavorato presso il centro estivo nelle date del 20, 21 e 28 luglio per sostituire un collega, ha scoperto di essere stato in contatto con una persona risultata positiva al Covid. Con grande responsabilità e senso del dovere ha deciso di sottoporsi al tampone e, purtroppo, ha scoperto di essere positivo. Facendo quindi un ragionamento su chi avesse incontrato nel giorni successivi al 28 luglio, si è ricordato di aver avuto rapporti, in orario extra lavorativo, con alcuni colleghi operatori di servizio al nostro centro e, quindi, a mio parere, diligentemente,  è subito venuto a farlo presente. Da qui la decisione di chiudere il centro in via precauzionale e di sottoporre tutti gli educatori al tampone».

Tutti negativi i tamponi dei sette operatori

I risultati sono arrivati già nella giornata di ieri, mercoledì 5 agosto. «Dei sette operatori sottoposti al tampone – ha detto Pacileo –  tutti sono risultati negativi. Ciò che però vorrei fosse chiaro è che tutti i nostri operatori, anche se non era obbligatorio, prima di iniziare a lavorare con i bambini, sono stati sottoposti al tampone ed erano risultati negativi. Lo stesso operatore dal quale poi è partita tutta la questione, nei giorni che ha sostituito il collega nel nostro centro estivo, ovvero lo ripeto il 20, 21 e 28 luglio, era negativo. Il contagio è avvenuto successivamente e con una persona del tutto estranea al nostro centro estivo».

Tanto il lavoro ed l’impegno profusi

Grande il dispiacere del sindaco Pacileo: «Siamo molto dispiaciuti per l’impossibilità di poter concludere il centro estivo che tanto successo ha riscosso, ma riteniamo che sia la scelta più corretta. Dai genitori che hanno i figli che avrebbero dovuto partecipare al centro dal 3 all’8 agosto, restiamo in attesa di richiesta di rimborso per i giorni 4, 5, 6 e 7 agosto. Quando lunedì pomeriggio, al momento della chiusura giornaliera, alle 17.30, abbiamo informato le famiglie di quanto stava accadendo e della nostra decisione, sono stati tutti molto comprensivi, anche perchè i genitori avevano condiviso con noi la scelta di dare un servizio al paese. Purtroppo i più dispiaciuti sono stati proprio i bambini e i ragazzi perchè, in queste settimane, si erano molto divertiti.  Spiace quindi concludere così, dopo tanto impegno e tanto lavoro da parte di tutti, però il senso di responsabilità ci ha imposto di non andare oltre. Ringraziamo l’Asl che si è messa subito a disposizione e anche la cooperativa Elios e l’operatore che è stato con noi solo pochi giorni e che si è subito fatto parte diligente avvisandoci. Per fortuna  tutti i 7 operatori sono risultati negativi. Un bel respiro di sollievo per tutti noi. L’impegno è stato ripagato e tutto ha funzionato».

Clarissa Brusati

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità