Cronaca

Processo Giordano al via venerdì già con un rinvio

Processo Giordano al via venerdì già con un rinvio
Cronaca 14 Gennaio 2016 ore 15:51

NOVARA – E’ prevista per venerdì 15 gennaio l’apertura del processo relativo al “Caso Giordano”, maxi inchiesta che vede il coinvolgimento dell’ex sindaco ed ex assessore regionale Massimo Giordano e di altri 18 imputati.

Con l’ex primo cittadino arrivano a processo i consiglieri comunali Riccardo Lanzo e Gerardo Murante (assessore al Commercio all’epoca dei fatti), l’ex assessore Matteo Marnati, l’ex segretario comunale Sergio Albenga, Giuseppe Cortese, già capo dell’ex presidente della Regione Roberto Cota e la moglie Isabella Arnoldi (portavoce di Giordano all’epoca), i dirigenti comunali Paolo Cortese e Almanda Tritto, il giornalista Francesco Omodei, gli imprenditori Pietro e Giovanni Previde Prato, Andrea Giacomini, Lorenzo Beretta, Lorenzo Fragola, Nicola Michele d’Adamo, Dario Marchetti e Filippo Polidoro.

Con ogni probabilità l’udienza sarà subito rinviata. Uno dei giudici, infatti, si era già pronunciato in occasione della fase relativa alle indagini.

mo.c.

 


NOVARA – E’ prevista per venerdì 15 gennaio l’apertura del processo relativo al “Caso Giordano”, maxi inchiesta che vede il coinvolgimento dell’ex sindaco ed ex assessore regionale Massimo Giordano e di altri 18 imputati.

Con l’ex primo cittadino arrivano a processo i consiglieri comunali Riccardo Lanzo e Gerardo Murante (assessore al Commercio all’epoca dei fatti), l’ex assessore Matteo Marnati, l’ex segretario comunale Sergio Albenga, Giuseppe Cortese, già capo dell’ex presidente della Regione Roberto Cota e la moglie Isabella Arnoldi (portavoce di Giordano all’epoca), i dirigenti comunali Paolo Cortese e Almanda Tritto, il giornalista Francesco Omodei, gli imprenditori Pietro e Giovanni Previde Prato, Andrea Giacomini, Lorenzo Beretta, Lorenzo Fragola, Nicola Michele d’Adamo, Dario Marchetti e Filippo Polidoro.

Con ogni probabilità l’udienza sarà subito rinviata. Uno dei giudici, infatti, si era già pronunciato in occasione della fase relativa alle indagini.

mo.c.

 

 

Seguici sui nostri canali