Cronaca

Prof accusato di violenza sessuale su due studentesse: chiesti 4 anni e 6 mesi

Prof accusato di violenza sessuale su due studentesse: chiesti 4 anni e 6 mesi
Cronaca 28 Ottobre 2015 ore 18:06

NOVARA - Quattro anni e sei mesi di reclusione. E’ la pena richiesta dal pm Irina Grossi, mercoledì 28 ottobre, in Tribunale a Novara, al processo con rito abbreviato nei confronti di Michele R., il professore di matematica di Ghemme, arrestato il 18 dicembre del 2013 dalla locale Squadra Mobile con l’accusa di violenza sessuale nei confronti di due studentesse minorenni cui dava ripetizioni.
L’udienza si è svolta davanti al giudice Angela Maria Nutini. Il docente, assistito dall’avvocato Gianni Correnti, rigetta sin dall’inizio ogni addebito, proclamandosi totalmente estraneo ai fatti. Le due vittime si sono costituite parte civile e sono assistite dall’avvocato Mario Pecora di Vigevano. Prossima udienza il 2 febbraio, quando interverranno difesa e parti civili.

mo.c.

NOVARA - Quattro anni e sei mesi di reclusione. E’ la pena richiesta dal pm Irina Grossi, mercoledì 28 ottobre, in Tribunale a Novara, al processo con rito abbreviato nei confronti di Michele R., il professore di matematica di Ghemme, arrestato il 18 dicembre del 2013 dalla locale Squadra Mobile con l’accusa di violenza sessuale nei confronti di due studentesse minorenni cui dava ripetizioni.
L’udienza si è svolta davanti al giudice Angela Maria Nutini. Il docente, assistito dall’avvocato Gianni Correnti, rigetta sin dall’inizio ogni addebito, proclamandosi totalmente estraneo ai fatti. Le due vittime si sono costituite parte civile e sono assistite dall’avvocato Mario Pecora di Vigevano. Prossima udienza il 2 febbraio, quando interverranno difesa e parti civili.

mo.c.