Da qui "Lui" comandava le adepte

Psico-setta la casa degli orrori era a Cerano

L'organizzazione era attiva da circa 30 anni.. e forse lo è ancora.

Psico-setta la casa degli orrori era a Cerano
Ovest Ticino, 21 Luglio 2020 ore 10:20

Psico-setta la casa degli orrori era a Cerano: base operativa del “Dottore”, l’uomo senza-nome venerato dalle adepte come un Dio.

Psico-setta a Cerano

I boschi di Cerano: da qui, da quella casetta isolata “Il Dottore” controllava la vita delle sue adepte, gli appartamenti e le attività riconducibili alla setta. Ed è qui che le “nuove arrivate” dovevano partecipare a  riti magici di iniziazione a sfondo sessuale: vere e proprie torture. Il gruppo, fra loro si chiamavano “le bestie”, era in attività da ben 30 anni e, probabilmente, lo è ancora tanto che gli inquirenti hanno tracciato i contorni della psico-setta proprio per invitare altre adepte o ex a farsi avanti.
La denuncia è partita da una ragazza entrata tra “le bestie” da bambina e che è riuscita a rifarsi una vita solo diversi anni dopo trovando anche il coraggio di recarsi alle forze dell’ordine.

Il coinvolgimento di psicologhe professioniste

L’aspetto forse più inquietante è il fatto che della setta facessero parte anche psicologhe professioniste, che aiutavano a “plagiare” le giovani adepte e a farle diventare schiave, anche sessuali, del “santone”, che seppur ormai 77enne era ancora oggi il dominus incontrastato di quella che, scoperchiato il vaso, è apparsa nella sua cruda realtà: un’associazione a delinquere, altro che spiritualità… Con base operativa a Cerano, la setta  aveva ramificazione anche a Pavia, Milano e Genova.

LEGGI QUI: Il Dottore venerato come un Dio: torturava ragazzine e bambine

6 foto Sfoglia la gallery

 

Il gruppo criminale, grazie ad un centro psicologico ed una fitta rete di attività commerciali – come due scuole di danza o una scuola di “Spada Celtica”, diverse erboristerie, una bottega di artigianato, e persino una casa editrice – riusciva a reclutare le ignare vittime da introdurre inconsapevolmente nelle dinamiche settarie.

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità