Novità

Pubblicato il bando per la valorizzazione della Cupola di San Gaudenzio

Termine ultimo per l’invio delle domande il 31 agosto 2020.

Pubblicato il bando per la valorizzazione della Cupola di San Gaudenzio
Novara, 29 Luglio 2020 ore 05:14

E’ stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il bando per l’individuazione di un soggetto che si occupi della valorizzazione culturale e turistica della Cupola di San Gaudenzio.

Così Canelli

“La Cupola antonelliana oltre ad essere il simbolo della nostra città, è una testimonianza architettonica straordinaria e unica – spiega il Sindaco Alessandro Canelli – E’ nostra intenzione rinnovarla per rafforzare ulteriormente la sua capacità di attrazione turistica, mettendola “in rete” con gli altri luoghi della cultura e creando un percorso per i visitatori che arriveranno in città”.
“Lo scorso anno – prosegue il Sindaco Canelli – ci è stato sottoposto un progetto di valorizzazione culturale che prevede la messa in sicurezza della Cupola con un allestimento di tipo museale del percorso di salita fino alla sommità per consentirne la massima fruizione da parte del pubblico. Un progetto ambizioso che coinvolge anche la parte gestionale, organizzativa e di promozione a vari livelli”.

Ecco cosa prevede il bando

– Per la salita, il pubblico potrà accedere al percorso in piccoli gruppi composti al massimo da 15 persone. Ogni gruppo sarà accompagnato da una guida, incaricata della veicolazione dei contenuti storico-artistici connessi al bene e da un responsabile degli aspetti organizzativi, logistici e di sicurezza.

– L’esperienza di visita potrà avere una durata di circa 1 ora e 45 minuti.

– La proposta al pubblico si articola in due tipologie di percorso. Il “percorso completo” che arriva all’affaccio esterno a quota 98,50 metri, prevede l’utilizzo di specifici dispositivi di sicurezza individuale e collettiva, è riservato a persone di età superiore a 14 anni e richiede un discreto impegno fisico, che dovrà essere soggettivamente valutato. Il “percorso completo” è sconsigliato a chi soffre di claustrofobia, a visitatori affetti da disabilità motorie o da patologie cardiocircolatorie.

– A fianco del “percorso completo” i visitatori potranno fruire del “percorso breve” che arriva all’affaccio interno alla basilica a quota 53,00 metri, non prevede l’utilizzo di disposizioni di sicurezza individuale, è accessibile anche da parte di persone di età inferiore a 14 anni e prevede un impegno fisico minore.

– Presso i locali biglietteria che saranno allestiti alla base del percorso, i visitatori potranno simulare – grazie ad appositi allestimenti – i passaggi chiave del percorso e ricevere informazioni dettagliate in merito alla diversa natura delle proposte, allo scopo di consentire in ogni caso una scelta consona alle condizioni e alle attitudini individuali.

Termine ultimo per l’invio delle domande il 31 agosto 2020.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità