Il caso

Putiferio sulla foto in posa con cinghiali morti

Della faccenda, verificatasi nel Biellese, si sta interessando anche un avvocato.

Putiferio sulla foto in posa con cinghiali morti
Cronaca 20 Dicembre 2020 ore 07:00

Putiferio sulla foto scattata da un gruppo di cacciatori con alcuni cinghiali morti. La notizia arriva dal Biellese e dal portale dei nostri colleghi di Prima Biella.

Putiferio sulla foto in posa

Sta creando un vero e proprio putiferio sul web la foto in posa con i cinghiali morti che ritrae un gruppo di cacciatori biellesi, alcuni senza mascherina. Il primo a sollevare la polemica, ieri mattina, è stato Alberto Scicolone, presidente dell’associazione Legami di Cuore. In un primo post su Facebook ha definito la fotografia una “vergogna”, poi ha chiesto che i cacciatori nella foto venissero multati.

Un’ora più tardi l’annuncio, sempre sul web: “L’avvocato Maria Grazia Ferrari – si legge – sta procedendo su nostro mandato a chiedere l’identificazione dei soggetti per la denuncia della violazione dell’articolo 650 del codice penale”.

Della faccenda si è interessato anche Alessandro Pizzi di Europa Verde: “I cacciatori esibiscono il loro bottino in barba alle mascherine e agli assembramenti – scrive –  esibizione volgare e vergognosa”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità