Quei Vigili romani incubo degli automobilisti novaresi

Quei Vigili romani incubo degli automobilisti novaresi
Cronaca 18 Giugno 2015 ore 05:01

NOVARA - L’incredibile caso del borgomanerese che ha preso una multa a Roma, mentre in realtà si trovava a 650 chilometri di distanza, raccontato dal nostro giornale, non è affatto isolato. Uscito l’articolo, due novaresi hanno chiamato in redazione per raccontare, e ovviamente documentare, disavventure analoghe. Il punto è che un errore ci può sempre stare, ma è sconcertante, inaccettabile che debba essere il cittadino a dimostrare di essere innocente. Con annessi e connessi in termini economici, di tempo e pazienza.  

p.v.

leggi il servizio sul Corriere di Novara di giovedì 18 giugno

NOVARA - L’incredibile caso del borgomanerese che ha preso una multa a Roma, mentre in realtà si trovava a 650 chilometri di distanza, raccontato dal nostro giornale, non è affatto isolato. Uscito l’articolo, due novaresi hanno chiamato in redazione per raccontare, e ovviamente documentare, disavventure analoghe. Il punto è che un errore ci può sempre stare, ma è sconcertante, inaccettabile che debba essere il cittadino a dimostrare di essere innocente. Con annessi e connessi in termini economici, di tempo e pazienza.  

p.v.

leggi il servizio sul Corriere di Novara di giovedì 18 giugno