Cronaca

Quell’odore acre che da giorni “assedia” Cerano

Quell’odore acre che da giorni “assedia” Cerano
Cronaca 16 Novembre 2015 ore 14:13

CERANO - Un odore acre, simile a quello prodotto dalla combustione di rifiuti, che si percepisce in particolare nelle ore serali.  Bruciore localizzato agli occhi e alla gola. Una scomoda "presenza" con la quale i ceranesi che risiedono in particolare nella zona nord-est del paese stanno facendo i conti ormai da qualche giorno.

«Il fenomeno - ha detto il sindaco Flavio Gatti - è stato da me segnalato già da mercoledì scorso ai Carabinieri della Stazione di Trecate e alla sede novarese dell'Agenzia regionale per l'Ambiente, con i responsabili della quale fisserò al più presto un incontro. Sono in corso accertamenti e, da parte nostra, anche un costante monitoraggio dei dati sulla qualità dell'aria, dai quali, in effetti, si rileva un innalzamento delle emissioni di alcune sostanze in particolare nelle ore serali. Non escludo di procedere con una nuova denuncia contro ignoti, come ho già fatto in passato».

Una denuncia ai Carabinieri della Stazione di Trecate rispetto a questa fastidiosa molestia olfattiva è già comunque stata formalizzata nella giornata del 14 novembre: a sporgerla è stato Carlo Roccio, assessore all'Ambiente negli anni Novanta. 

«E' da mercoledì scorso - ha confermato - che conviviamo con questo odore, in particolare nelle ore serali. Mi chiedo dove sia l'Arpa e se si debba arrivare come privati cittadini a dover presentare esposti per far sì che qualcosa si muova...».

Lalla Negri

CERANO - Un odore acre, simile a quello prodotto dalla combustione di rifiuti, che si percepisce in particolare nelle ore serali.  Bruciore localizzato agli occhi e alla gola. Una scomoda "presenza" con la quale i ceranesi che risiedono in particolare nella zona nord-est del paese stanno facendo i conti ormai da qualche giorno.

«Il fenomeno - ha detto il sindaco Flavio Gatti - è stato da me segnalato già da mercoledì scorso ai Carabinieri della Stazione di Trecate e alla sede novarese dell'Agenzia regionale per l'Ambiente, con i responsabili della quale fisserò al più presto un incontro. Sono in corso accertamenti e, da parte nostra, anche un costante monitoraggio dei dati sulla qualità dell'aria, dai quali, in effetti, si rileva un innalzamento delle emissioni di alcune sostanze in particolare nelle ore serali. Non escludo di procedere con una nuova denuncia contro ignoti, come ho già fatto in passato».

Una denuncia ai Carabinieri della Stazione di Trecate rispetto a questa fastidiosa molestia olfattiva è già comunque stata formalizzata nella giornata del 14 novembre: a sporgerla è stato Carlo Roccio, assessore all'Ambiente negli anni Novanta. 

«E' da mercoledì scorso - ha confermato - che conviviamo con questo odore, in particolare nelle ore serali. Mi chiedo dove sia l'Arpa e se si debba arrivare come privati cittadini a dover presentare esposti per far sì che qualcosa si muova...».

Lalla Negri