Quinto alloggio a ‘luci rosse’ sequestrato a Novara

Quinto alloggio a ‘luci rosse’ sequestrato a Novara
Cronaca 13 Luglio 2015 ore 02:57

NOVARA - Quinto appartamento a luci rosse sequestrato in città dai Carabinieri. Continua, così, l’attività di monitoraggio dei militari sul fenomeno della prostituzione cinese, un’operazione che, in queste ultime settimane, si è spostata dai centri massaggi gestiti da orientali (tutti chiusi a Novara nel giro di un anno a seguito dell’intervento dei militari) a vere e proprie case a luci rosse, sempre organizzate da cittadini cinesi.

Non è tra l’altro la prima volta che in città si registra questo fenomeno, di prostituzione indoor. Già nel 2006, con l’operazione Mahjong, gli inquirenti avevano scoperto una serie di abitazioni in cui veniva ospitata la prostituzione.

L’ultimo alloggio sequestrato dai militari si trova in corso della Vittoria. Nell’occasione sono stati denunciati per favoreggiamento personale e favoreggiamento alla prostituzione anche tre cittadini cinesi. Uno dei tre aveva locato l’alloggio. All’interno, a quanto risulta, trovata una donna orientale, che veniva fatta prostituire. 

mo.c.

 


NOVARA - Quinto appartamento a luci rosse sequestrato in città dai Carabinieri. Continua, così, l’attività di monitoraggio dei militari sul fenomeno della prostituzione cinese, un’operazione che, in queste ultime settimane, si è spostata dai centri massaggi gestiti da orientali (tutti chiusi a Novara nel giro di un anno a seguito dell’intervento dei militari) a vere e proprie case a luci rosse, sempre organizzate da cittadini cinesi.

Non è tra l’altro la prima volta che in città si registra questo fenomeno, di prostituzione indoor. Già nel 2006, con l’operazione Mahjong, gli inquirenti avevano scoperto una serie di abitazioni in cui veniva ospitata la prostituzione.

L’ultimo alloggio sequestrato dai militari si trova in corso della Vittoria. Nell’occasione sono stati denunciati per favoreggiamento personale e favoreggiamento alla prostituzione anche tre cittadini cinesi. Uno dei tre aveva locato l’alloggio. All’interno, a quanto risulta, trovata una donna orientale, che veniva fatta prostituire. 

mo.c.