Novità

Raccolta differenziata: a Oleggio arrivano gli EcoPunto di Publi Città

EcoPunto non è solo un prodotto di smaltimento rifiuti ma anche un mezzo per diffondere un messaggio ambientale di salvaguardia dei cittadini e delle generazioni future.

Raccolta differenziata: a Oleggio arrivano gli EcoPunto di Publi Città
Cronaca Ovest Ticino, 11 Dicembre 2020 ore 13:15

A Oleggio arrivano gli EcoPunto di Publi Città.

Raccolta differenziata

La raccolta differenziata è un argomento importate per ogni comune. Oltre che dovere etico, civile e responsabile di cui ogni cittadino deve farsi sostenitore.
Per facilitare questo impegno l’Amministrazione comunale di Oleggio ha fatto installare in diversi punti della città gli EcoPunto realizzati da Publi Città, società milanese leader nei servizi pubblicitari outdoor e indoor, specializzata nella produzione, installazione e manutenzione di impianti di arredo urbano. Un
servizio a costo zero per la Pubblica amministrazione che provvede a incentivare la raccolta differenziata in città.
Si tratta di strutture con alti standard tecnologici, dal design perfettamente integrabile con l’ambiente circostante, personalizzabile nei loghi e nei colori e dotato di quattro contenitori della capacità di circa 25 litri ciascuno, all’interno dei quali è possibile riciclare diverse tipologie di rifiuti (lampadine, farmaci,
carica batterie, penne, cartucce per stampanti, batterie, guanti, mascherine, etc.).
EcoPunto non è solo un prodotto di smaltimento rifiuti ma anche un mezzo per diffondere un messaggio ambientale di salvaguardia dei cittadini e delle generazioni future. Inoltre, permette alle attività del territorio di potersi fare pubblicità, associando il proprio nome a una iniziativa sociale.

“Abbiamo il piacere di poter collaborare con molti Comuni – spiegano da Publi Città – per garantire un servizio efficiente alle Amministrazioni, grazie a un dispositivo di smaltimento di materiali speciali accuratamente progettato al fine di abituare ogni cittadino a differenziare anche rifiuti di difficile smaltimento, perché il singolo sia spinto a collaborare con i suoi comportamenti ecosostenibili a un progetto di etica sociale collettiva”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità