Cronaca

Rapinatore del Carrefour: è un 39enne con già precedenti

Rapinatore del Carrefour: è un 39enne con già precedenti
Cronaca 18 Febbraio 2016 ore 19:33

NOVARA – E’ un 39enne novarese, già conosciuto dalle Forze dell’Ordine, l’uomo arrestato questa mattina, giovedì 18 febbraio, per la rapina commessa al Carrefour di corso Trieste, proprio di fronte all’ex Sporting. A fermarlo, come già scritto in un nostro articolo, sono stati i Carabinieri del Nucleo radiomobile della Compagnia di Novara.

L’uomo, con il volto coperto da occhiali scuri, era entrato poco prima nel supermercato, confondendosi coi clienti dei diversi reparti. Una volta notata l’assenza di persone in fila, si è avvicinato a una delle casse e ha urlato alla dipendente: “Questa è una rapina”. In un attimo ha sottratto dalla cassa il contante presente, mettendosi in fuga. La sua azione non è però passata inosservata. Così si sono messi a inseguirlo l’addetto alla sicurezza e un avventore, guardia giurata, attirati anche dalle urla della donna, che aveva inutilmente cercato di opporsi. I passanti, intanto, davano l’allarme ai Carabinieri.

Tempestivo l’intervento di due pattuglie. Un’altra, mentre si dirigeva al supermercato, è rimasta coinvolta in un incidente su corso Trieste. Il tutto, sembrerebbe, per una mancata precedenza di un’altra vettura (sinistro che ha visto coinvolte 5 auto e feriti di lieve entità). L’uomo è stato subito individuato e catturato. Le banconote sottratte, circa 2mila euro, sono state recuperate e riconsegnate al supermercato. Il 39enne si trova ora nelle camere di sicurezza del comando in attesa della direttissima. Era già sottoposto alla misura dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria presso i carabinieri. Lo scorso 2 dicembre, infatti, era stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento di suppellettili agli uffici dell’Atc di via Boschi, dove si era presentato, pretendendo arbitrariamente un alloggio.

mo.c.


NOVARA – E’ un 39enne novarese, già conosciuto dalle Forze dell’Ordine, l’uomo arrestato questa mattina, giovedì 18 febbraio, per la rapina commessa al Carrefour di corso Trieste, proprio di fronte all’ex Sporting. A fermarlo, come già scritto in un nostro articolo, sono stati i Carabinieri del Nucleo radiomobile della Compagnia di Novara.

L’uomo, con il volto coperto da occhiali scuri, era entrato poco prima nel supermercato, confondendosi coi clienti dei diversi reparti. Una volta notata l’assenza di persone in fila, si è avvicinato a una delle casse e ha urlato alla dipendente: “Questa è una rapina”. In un attimo ha sottratto dalla cassa il contante presente, mettendosi in fuga. La sua azione non è però passata inosservata. Così si sono messi a inseguirlo l’addetto alla sicurezza e un avventore, guardia giurata, attirati anche dalle urla della donna, che aveva inutilmente cercato di opporsi. I passanti, intanto, davano l’allarme ai Carabinieri.

Tempestivo l’intervento di due pattuglie. Un’altra, mentre si dirigeva al supermercato, è rimasta coinvolta in un incidente su corso Trieste. Il tutto, sembrerebbe, per una mancata precedenza di un’altra vettura (sinistro che ha visto coinvolte 5 auto e feriti di lieve entità). L’uomo è stato subito individuato e catturato. Le banconote sottratte, circa 2mila euro, sono state recuperate e riconsegnate al supermercato. Il 39enne si trova ora nelle camere di sicurezza del comando in attesa della direttissima. Era già sottoposto alla misura dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria presso i carabinieri. Lo scorso 2 dicembre, infatti, era stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento di suppellettili agli uffici dell’Atc di via Boschi, dove si era presentato, pretendendo arbitrariamente un alloggio.

mo.c.


Seguici sui nostri canali