Cronaca

Rave party abusivo nel Canavese: giovani da tutto il Nord

Rave party abusivo nel Canavese: giovani da tutto il Nord
Cronaca 29 Gennaio 2018 ore 14:40

Rave party: si è svolto a Loranzè, sulla Provinciale 222, dove circa 800 persone provenienti dal centro Nord Italia hanno preso parte alla festa illegale.

Rave party a Loranzè

Ancora una festa non autorizzata, a base di musica a tutto volume, in Canavese. Tra sabato 27 e domenica 28, infatti, a partire dalle 00.30, a Loranzè è stato organizzato un rave party abusivo. La manifestazione illegale è quindi andata in scena all’interno di un capannone abbandonato dell’ex Olivetti situato lungo la strada provinciale 222.

Ottocento persone da Centro e Nord Italia

Poco dopo l’inizio della festa, diversi residenti delle zone limitrofe hanno infatti chiamato il 112. Segnalando soprattutto la musica ad alto volume. Al rave party abusivo hanno partecipato circa 800 persone, provenienti dal centro-nord Italia. Sul posto sono tempestivamente intervenuti i Carabinieri della compagnia di Ivrea. I militari dell’Arma hanno già identificato alcuni dei partecipanti.

Le auto dei carabinieri hanno immediatamente pattugliato la zona per controllare l’area e scoraggiare nuovi arrivi. Molto probabilmente si è trattato di un rave party organizzato via internet e whatsapp. Il party abusivo ha pertanto coinvolto giovani provenienti da tutto il Piemonte, dalla Liguria, dalla Lombardia e dalle altre regioni del Nord Italia. I ragazzi identificati dai carabinieri rischiano una denuncia per disturbo della quiete pubblica.