Individuata la ditta

Rifiuti edili abbandonati nei boschi di Borgo Ticino: titolari d'impresa denunciati

La presenza dei rifiuti, all’interno del bosco, era stata segnalata ai carabinieri forestali da un cittadino

Rifiuti edili abbandonati nei boschi di Borgo Ticino: titolari d'impresa denunciati
Pubblicato:

I Carabinieri forestali di Oleggio hanno denunciato alla Procura della Repubblica di Novara due cittadini stranieri titolari di ditta edile per il reato di abbandono e gestione illecita di
rifiuti.

Rifiuti abbandonati

La notizia di reato è scaturita a seguito di indagini avviate dopo il ritrovamento, all’interno di fitta area boschiva in Comune di Borgo Ticino, di ingenti quantitativi di rifiuti edili in particolare di scarti di pannelli da coibentazione, imballaggi misti e macerie.

La presenza dei rifiuti, all’interno del bosco, era stata segnalata ai CC forestali da un cittadino. Gli accertamenti avviati dai militari, partendo dai codici identificativi di parte dei
materiali abbandonati e di alcuni scontrini presenti tra i rifiuti, hanno permesso di risalire alla ditta acquirente e poi ad un cantiere, sito in Provincia di Milano, presso il quale i materiali erano stati utilizzati.
Ulteriori approfondimenti ed informazioni acquisite presso le varie ditte operanti sul cantiere hanno permesso di individuare l’impresa che aveva gestito i materiali da costruzione per la realizzazione di un “cappotto termico”.

L’impresa, interpellata al riguardo, non ha saputo fornire prova dell’avvenuto smaltimento dei rifiuti derivanti dalla propria attività.
Del fatto è stata data comunicazione al Sindaco di Borgo Ticino ai fini dell’emissione, nei confronti dei due titolari della ditta, dell’Ordinanza di rispristino dello stato dei luoghi e smaltimento dei rifiuti.
L’attività si inserisce nel più vasto ambito della costante vigilanza, operata dai Carabinieri Forestali soprattutto nelle aree rurali, a contrasto dell’odioso fenomeno dell’abbandono dei rifiuti e di ogni altra forma di inquinamento ambientale.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali